Cinema

“Indiana Jones 5”, un membro della troupe è stato trovato morto

Nic Cupac, un membro della troupe di “Indiana Jones 5” è stato trovato morto nella sua camera d’albergo in Marocco. Dopo la tragedia sul set di “Rust” che ha coinvolto Alec Baldwin, un altro set hollywoodiano deve affrontare un lutto.

Il responsabile del set di “Indiana Jones 5” è morto, ora si attende conferma sulle cause

Nic Cupac era il responsabile della preparazione del set e operatore di macchina per il film “Indiana Jones 5“, la saga con protagonista Harrison Ford. Le riprese dovevano svolgersi in Marocco e Cupac assieme a tutta la troupe si trovava già lì. Questa mattina l’operatore 54enne è stato trovato morto nella sua camera d’albergo di Fes, nel nord del paese. Secondo quanto riporta il Sun, le cause del decesso sarebbero naturali, ma le autorità stanno facendo ulteriori accertamenti prima di darne conferma.

Nella sua carriera ad Hollywood Cupac aveva lavorato per molte pellicole come responsabile del set, tra cui la saga di “Harry Potter“, “Crudelia“, “Jurassic Park” e “Star Wars: Gli ultimi Jedi“. Dopo la sua morte, gli amici gli hanno reso omaggio sui social. Uno di loro ha scritto: “Ho il cuore spezzato. Nic era un uomo così adorabile”, mentre un collega lo ha ringraziato per averlo aiutato sul lavoro: “Era uno dei migliori, mi ha insegnato così tanto quando stavo iniziando”.

Ufficialmente l’uscita nelle sale del quinto lungometraggio di “Indiana Jones” è prevista per il 2023, ma con la morte di Cupac potrebbe subire ulteriori ritardi, che si aggiungono a quelli causati dalla pandemia. Attualmente l’ultima scena girata del film è quella in cui la troupe compie un’acrobazia su un finto palazzo di ottanta piani e in seguito arriva il protagonista interpretato da Harrison Ford.

Giulia Panella

Seguici su

Facebook
Instagram

Adv
Pulsante per tornare all'inizio