Sport

Infarto durante una corsa, ricoverato l’olimpionico Antonio Rossi

Adv

La grande paura è passata, ma sono stati giorni difficili per Antonio Rossi. Domenica è stato colpito da un infarto e dopo i primi soccorsi a Conegliano – partecipava a una mezza maratona – è ricoverato all’ospedale Sant’Anna di Como dove lavora il suo cardiologo di fiducia.

Olimpionico della canoa – ha vinto due ori ad Atlanta e uno a Sydney, cinque medaglie olimpiche, già portabandiera azzurro – Antonio Rossi ha 52 anni dopo la carriera sportiva si è dedicato a quella politica ed è sottosegretario in Regione e membro della Giunta con la delega allo Sport. Rossi è fuori pericolo e già nei prossimi giorni dovrebbe essere dimesso. “Grazie a tutti quelli che si sono preoccupati per me – scherza l’olimpionico -. E’ andato tutto bene, sia Conegliano dove mi hanno dato i primi soccorsi che a Como dove mi hanno operato. Fatto il tagliando dei 50 anni sono come nuovo”.

La carriera sportiva di Antonio Rossi

Antonio Rossi è uno dei più grandi canoisti della storia del nostro paese. Il nativo di Lecco si avvicina in giovane età alla disciplina per non abbandonarla più: nel 1982 entra alla Canottieri Lecco e da quel momento inizia la sua ascesa al professionismo. Dopo solo sei anni, Antonio passa al Gruppo Sportivo Fiamme Gialle (Guardia di Finanza) grazie al quale arriva alle Olimpiadi. Rossi ha gareggiato anche nella categoria k1, ovvero quella del kayak singolo. In questa specialità, sulla distanza dei 1500 metri, riesce a raggiungere risultati fantastici come l’oro ai Giochi di Atlanta 1996. La sua confrot zone però è senza dubbio il k2, ovvero il kayak di coppia. In questa disciplina sono arrivati il maggior numero di successi: un bronzo olimpico a Barcellona 1992; sempre ad Atlanta, nello stesso anno dell’oro nel k1, arriva l’oro anche nella categoria k2 1000 mt con Daniele Scarpa. Rossi si ripete anche a Sidney nel 2000, con l’ennesimo oro della sua carriera, ancora una volta nel k2 1000 metri a cui bisogna aggiungere un argento ad Atene 2004. E questo solo per quanto riguarda le Olimpiadi. Antonio infatti nel suo palamres può vantare anche 3 titoli mondiali (1995, 1997,1998). 

Adv
Adv
Adv
Back to top button