Attualità

Influenza suina, dieci casi registrati tra Agrigento e Canicattì

Dopo il Coronavirus, una nuova minaccia virale sembra sia pronta ad affliggere l‘Italia: si tratta dell’influenza suina, la famosa H1N1 che nel 2009 spaventò il nostro Paese. Secondo quanto riportato dal “Giornale di Sicilia“, una decina di casi, infatti, sono stati registrati in Sicilia tra Agrigento e Canicattì. Un nuovo focolaio virale si appresta ad abbattersi sull’Italia?

Influenza suina: le conferme

La conferma del contagio arriva direttamente dal direttore sanitario dell’Asp di Agrigento, Gaetano Mancuso:

“I pazienti trovati positivi all’influenza suina e quelli risultati affetti da polmonite da Klebsiella sono stati trasferiti nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta o delle strutture sanitarie di Palermo”.

Perché i pazienti sono stati trasportati a Caltanissetta e Palermo? Semplicemente, nessun ospedale dall’agrigentino possiede dei reparti di malattia infettiva. Nella struttura sanitaria di Sciacca, intanto, si stanno svolgendo tutte le indagini epidemiologiche per capire con quante persone sia entrata in contatto la dottoressa risultata positiva al Coronavirus. La zona “calpestata” dalla donna è stata sottoposta, tempestivamente, alla sanificazione. A quanto pare la professionista è stata per diversi giorni nella provincia di Bergamo, uno dei luoghi più colpiti dal Codiv-19. È in quelle zone, probabilmente, che la dottoressa ha contratto il virus arrivato dalla Cina.

Influenza suina e Coronavirus martellano l’Italia: due focolai epidemici da tenere assolutamente sotto controllo nei prossimi giorni…

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button