Nuovo ennesimo infortunio per Cal Crutchlow, pilota della Honda LCR. Dopo l’unfit ricevuto dai medici per i GP italiani, per problemi post-intervento all’avambraccio, si è abbattuta su di lui l’ennesima “sciagura”, il tutto appena fuori dalla clinica mobile.

Infortunio per Crutchlow
Infortunio per Crutchlow. Cal nel box Honda LCR – Photo Credit: MotoGP.com

The unfortunate Cal

La dinamica dell’incidente ha del tragicomico. Il povero Cal si era appena recato in clinica mobile per eseguire il solito tampone Covid previsto da Dorna e, uscendo dall’ambulatorio del dottor Xavier Mir, l’inglese è scivolato lesionandosi, seppur in modo lieve, i legamenti della caviglia sinistra.

Purtroppo oggi sono inciampato uscendo dalla cabina in pista e sono caduto sopra la caviglia rompendomi i legamenti. Ringrazio il dottor Max Ibañez e il dottor Mir per avermi soccorso subito. Un fine settimana che sarebbe già stato divertente è diventato ancor più divertente”.

Avambraccio ok

Il povero Cal proprio poco prima si era sottoposto ad una visita medica di controllo all’avambraccio in vista dell’evento di Domenica. L’esito dell’accertamento era stato positivo e le condizioni dell’arto permettevano al pilota della Honda di scendere in pista. Purtroppo però questo nuovo incidente potrebbe pregiudicare la sua presenza sulla griglia di partenza.

Crutchlow vuole correre!

Ciò che apprezziamo di Cal è la grande tenacia e resilienza che lo caratterizzano. Nonostante gli infortuni, Crutchlow è sempre stato in grado di rialzarsi e di rimettersi in sella indipendentemente da ciò che era appena successo. Presto ci saranno le prove libere e saranno un vero banco di prova per il fisico dell’inglese. Detto ciò siamo certi che Crutchlow farà di tutto per poter correre, e noi confidiamo in lui e nella sua grinta (magari toccando ferro).

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA