Calcio

Inghilterra, sotto il segno di Sterling: il nuovo trascinatore dei “Tre Leoni”

Adv

Raheem Sterling sta trascinando l’Inghilterra in un grandissimo percorso a Euro 2020. Se questo percorso sarà completo lo si saprà domani sera, ma sicuramente nelle grandi competizioni internazionali l’attaccante del Manchester City non ha mai inciso così tanto con la maglia dei Tre Leoni. Ripercorriamo la carriera del numero 10 inglese, attraverso le tappe più importanti e lo sviluppo delle sue migliori caratteristiche tecniche.

Da Liverpool a Manchester, con la variante Pep

Esordio al Liverpool dove gradualmente emerge e si afferma come una delle migliori prospettive del calcio inglese: è il secondo calciatore più giovane nella storia dei Reds a esordire in Premier League e conferma questo record anche come marcatore. Sensibile alla lotta al razzismo, di cui si fa portavoce visti anche i diversi episodi che lo vedono coinvolto per insulti di questo tipo sia da parte delle tifoserie allo stadio sia, in via meno diretta, dalla stampa nazionale. Il suo passaggio al Manchester City per l’enorme cifra di 69 milioni di euro nel 2015 diventa decisivo per la sua carriera. Soprattutto con l’arrivo di Guardiola, Sterling ha una crescita esponenziale sia nelle prestazioni che nel rendimento, migliorando nettamente la sua dote realizzativa.

Sterling, i numeri con i club e con l’Inghilterra

Se con il Liverpool i gol segnati in 129 presenze sono 25, con il Manchester City la media di Raheem Sterling è spiazzante. Sono 114 le reti messe a segno in 292 partite, assieme a ben 87 assist. L’attaccante inglese ha da sempre nelle sue caratteristiche migliori la velocità e la capacità di saltare l’uomo nell’uno contro uno. Secondo le statistiche raccolte da whoscored, la media dei dribbling riusciti a partita in questa stagione è stata di 2.2, con 1.3 falli subiti per match. Numeri che rivelano le caratteristiche di un calciatore che, dall’arrivo di Guardiola ha visto un cambiamento radicale nella sua carriera; è arrivato a realizzare più di 20 gol a stagione per tre annate consecutive (2017/18, 2018/19 e 2019/20). In questo Europeo per la prima volta ha inciso con la Nazionale dei Tre Leoni, con cui prima non aveva mai brillato. Già tre gol in questo europeo e una certa importanza nel successo in semifinale contro la Danimarca (cross per l’autorete di Kjaer e rigore guadagnato). È arrivato il momento anche per Sterling di entrare fra i grandi.

Francesco Ricapito

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Seguici su Metropolitan Magazine

Credits: England Football Team Facebook

Adv
Adv
Adv
Back to top button