InfoGeek

Intel: come si leggono le sigle dei processori?

Il processore, alias CPU, è un dispositivo hardware che ha il compito di processare informazioni ad alta velocità. E’ costituito dall’Unita di Controllo (ALU) che è preposta ai calcoli aritmetici e logici e dai registri che a loro volta si dividono in due sottotipi: nel primo vengono memorizzate le info fondamentali per il funzionamento del processore (es: flag di stato del processore e il flag di controllo dell’esecuzione) mentre nel secondo vengono memorizzati i dati di ingresso per l’operazione da effettuare con i relativi risultati.

Intel: la nomenclatura delle sezioni

Intelligenza artificiale - Photo Credits Digital4.biz
Fonte: Google.it

La CPU è il cervello del computer ed è la componente principale da conoscere quando si vuole comprare un nuovo dispositivo. La maggior parte delle persone, però, conosce il significato della stringa che si trova accanto al brand del processore? Se già sapete leggerla allora questo articolo non fa per voi mentre se volete acquisire una base per essere autonomi e non buttare soldi inutilmente in fase di acquisto allora vi invito a proseguire.

Prendiamo come riferimento il processore Intel Core i7 – 12700H

  • Intel Core: è semplicemente il marchio e indica per quale tipo di applicazione deve essere utilizzato il processore.
  • i7: è il “brand modifier” che va ad indicare la famiglia del processore. Per un rapito riassunto, ricordiamo che Intel si divide in: i3 (prestazioni entry level), i5 (prestazioni medio livello), i7 (prestazioni alto livello) e i9 (prestazioni di altissimo livello).
  • 12: indica la generazione del processore e quindi, in questo caso, ci riferiamo alla dodicesima della famiglia i7. E’ molto importante conoscere la generazione del processore che stiamo acquistando perché ognuna di esse ha diverse specifiche. Ad esempio, un Intel Core i7-11800H non ha le stesse prestazioni e funzionalità di un Intel Core i7-12700H, pur appartenendo alla stessa famiglia. Magari questo ragionamento può risultare scontato ma è fondamentale quando invece si valutano famiglie differenti. Ovvero, come precedentemente scritto, i processori seguono una gerarchia in fatto di prestazioni (i3,i5,i7 e i9) il che ci porta a pensare che un Intel Core i7-7700 sia più performante di un Intel Core i5-11400H. Sbagliato! Seppur di una famiglia superiore, l’i7-7700 appartiene a quattro generazioni prima rispetto all’i5-11400H il quale, essendo più recente, ha delle caratteristiche migliori come la velocità della CPU, la velocità della RAM, velocità turbo del processore, dimensioni della cache e valori TDP.
  • 700: è il cosiddetto “SKU Numeric Digits“, il numero del processore che serve a differenziare le funzionalità all’interno di una famiglia di processori
  • H: suffisso alfabetico che si trova alla fine della stringa e che descrive ulteriormente le specifiche del processore

Significato dei vari suffissi alfabetici

Mentre la famiglia e la generazione indicano il livello di prestazione base di un processore, il suffisso descrive ulteriormente le funzionalità specifiche di una CPU. Le single cambiano tra sistemi desktop e sistemi notebook:

Sistemi Desktop

  • K: se a fine stringa trovate una K (es: Intel Core i7-12700K) vuol dire che il processore è stato progettato per rendere più semplici le attività di overclocking con una scheda madre dotata di chipset compatibile
  • XS: modello particolare con otto core attivi a 5 GHz.
  • S: indica processori in edizione limitata e di solito sono i più performanti della serie
  • F: indica processori con GPU integrata che è stata disabilitata
  • X/XE: indicano processori progettati per i sistemi HEDT ad altissime prestazioni

Sistemi Notebook, Ultrabook:

  • H: indica processori con grafica a elevate prestazioni
  • HQ: indica processori quad-core con grafica a elevate prestazioni
  • HK: indica processori con moltiplicatore sbloccato e grafica ad alte prestazioni
  • G: indicano processori che utilizza una GPU AMD anziché della stessa casa madre (Intel)
  • Y: indicano processori a consumo estremamente ridotto che a volte non hanno bisogno nemmeno di un dissipatore attivo
  • U: indica processori che rappresentano un buon compromesso tra consumi e prestazioni
  • M: indica processori per sistemi portatili di classe Xeon
  • B: indica processori che non usano una tradizionale socket LGA e quindi saldate sulla scheda madre e usati in alcuni sistemi all-in-one
  • G1-G7: indicano la potenza grafica della GPU integrata nel chip
  • E: indica un processore non aggiornabile, destinato a sistemi embedded

Seguici su Google News

Andrea Massella

Adv

Related Articles

Back to top button