Calcio

Inter-Conte, i motivi dell’addio emersi dal verbale dell’assemblea dei soci

Una separazione traumatico quella del binomio Inter-Conte che ha riportato il tricolore a Milano (sponda nerazzurra) dopo anni ed anni di assenza. Nell’assemblea dei soci dello scorso 8 luglio è emerso il motivo che ha portato alla rottura tra il tecnico pugliese ed i milanesi. È scritto chiaramente nel documento redatto. Le ultime.

Inter-Conte: la domanda di un socio e la risposta di Marotta

Diverse visioni sul progetto tecnico per il futuro della Società”. Così è riportato nel verbale che ha riportato, stile cronaca, quanto accaduto ed i passaggi più importanti dell’assemblea dei soci dell’Inter andata in scena lo scorso 8 luglio. È stata la testata giornalistica Calcio e Finanza a prendere visione del documento. Durante il corso dell’incontro, uno dei soci avrebbe anche chiesto lumi sulla buonuscita riconosciuta all’allenatore della precedente stagione sportiva. È stato Beppe Marotta a rispondere al quesito del socio:

Al termine della scorsa stagione la Società e l’allenatore si sono incontrati, e hanno preso atto di alcune diverse visioni circa il progetto tecnico per il futuro della Società; pertanto, le parti hanno deciso di comune accordo di risolvere il reciproco rapporto di lavoro. Nel contesto di tale accordo, come accade tipicamente nel mercato di riferimento, la Società ha riconosciuto all’allenatore un importo (pari a circa la metà del compenso previsto dal contratto di lavoro per la stagione 2021/2022), al fine di remunerare gli impegni assunti dall’allenatore nel contesto della risoluzione contrattuale”.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Pagina Facebook Ufficiale Antonio Conte)

Adv
Adv
Back to top button