Calcio

Inzaghi sarà ancora il condottiero della Lazio

In attesa di nuove comunicazioni sulla prosecuzione del campionato, la Lazio sta lavorando sul fronte dei rinnovi. Dopo i giocatori, è arrivato il turno del tecnico Simone Inzaghi che rimarrà dunque legato alla formazione biancoceleste ancora a lungo. Si allontanano quindi, almeno per il momento, le voci che vorrebbero l’allenatore piacentino su panchine più blasonate. Un’altra vittoria di Claudio Lotito.

Questione rinnovo: la situazione

Come riportato da lalaziosiamonoi.it, l’intenzione della dirigenza capitolina sarebbe quella di estendere la durata del contratto fino al 2023. La validità dell’attuale infatti, terminerebbe a Giugno del 2021. Per quanto riguarda le cifre, si parla di 3 milioni netti a stagione con l’aggiunta di un eventuale premio scudetto.

Inzaghi probabilmente continuerà il suo percorso alla Lazio anche per i prossimi anni. Dopo la carriera da giocatore, nel 2010 ha cominciato la sua carriera da allenatore partendo dalle giovanili, fino ad arrivare alla prima squadra nel 2016. Da allora, 4 stagioni e mezzo con l’aquila sul petto condite da 147 partite in Serie A di cui 89 vittorie, 29 pareggi e 36 sconfitte.

Trofei e successi dell’era Inzaghi

In questi anni la Lazio ha costruito una squadra competitiva che le ha consentito di creare tanti grattacapi agli avversari. Tra gli artefici dei successi capitolini c’è la firma di Inzaghi: con la prima squadra ha alzato al cielo una volta la Coppa Italia e per due volte la Supercoppa Italiana. Con la primavera invece, sono arrivati un campionato ed una Coppa Italia.

Quest’anno come ben si sa, è riuscito a portare gli aquilotti a combattere per lo scudetto e lo ha fatto con una media di 2,38 punti a partita. Questo suggeriscono le 19 vittorie, i 5 pareggi e le due sole sconfitte registrati nel campionato in corso di svolgimento. I tifosi laziali si augurano che questo cammino possa continuare senza intoppi e sono consci di aver trovato alla guida della propria una squadra un vero condottiero.

Back to top button