Calcio

Ionita, il sogno Bonaventura e la certezza Glik: i movimenti del Benevento

Comincia a muoversi seriamente sul mercato il Benevento di Pippo Inzaghi. La squadra sannita, dopo aver dominato e conquistato il campionato di Serie B, ha messo a segno il primo colpo ufficiale di calciomercato riportando in Italia Kamil Glik dopo quattro anni. I colpi di calciomercato, però, non finiscono qui: piacciono Ionita, Lapadula ed Ogbonna.

Ionita (Getty Images)
Ionita (Getty Images)

Benevento, Glik è il primo di una lunga lista

Il difensore polacco, 32 anni compiuti, va ad aggiungere buona dose d’esperienza a un reparto nevralgico per provare a centrare la salvezza. Vigorito non ha badato a spese e ha versato tre milioni nelle casse del Monaco pur di assicurarsi le prestazioni dell’ex Torino. Glik, come comunicato dallo stesso Benevento, ha sottocritto un contratto triennale con il club sannita ed andrà ad arricchire un parco difensori già comprensivo dei vari Caldirola, Antei, Tuia e Volta.

Ma Glik non è il solo colpo che Vigorito abbia in mente di regalare ad Inzaghi. Proprio attraverso la mediazione del classe ’88, secondo quanto riferisce SerieBnews, potrebbe sbarcare a Benevento anche Angelo Ogbonna. Lui e Glik hanno condiviso lo spogliatoio per due anni in quel di Torino e, insieme, costituivano una delle coppie più rocciose dell’intero campionato. Ora l’ex Juventus gioca tra le file del West Ham che, forte di un contratto in scadenza tra due anni, continuerebbe a chiedere una cifra importante per la sua cessione. Si parla di almeno 13-15 milioni, con il Benevento che si spingerebbe al massimo ad offrire la metà. Per questo ci sentiamo di derubricare questa operazione a semplice voce di mercato.

Dai colpi Bonaventura e Ionita ai sogni in attacco

Più fattibili le trattative che portano a due rinforzi in mediana: Artur Ionita e “Jack” Bonaventura. Il primo sarebbe vicino a vestire la maglia giallorossa e, secondo il noto esperto di mercato Gianluca Di Marzio, un’intesa potrebbe essere trovato intorno ai 2 milioni di euro. Per Bonaventura, appena svincolatosi dal Milan, si registra la concorrenza della Lazio cui, secondo Il Messaggero, Raiola avrebbe proposto il calciatore. Il problema principale, in tal caso, è l’ingaggio di almeno 2 milioni richiesto dal giocatore. Sembra mera utopia, infine, la voce di un interessamento per Khedira: il tedesco, in uscita dalla Juventus, percepisce uno stipendio di 6 milioni netti ed è più probabile che accetti offerte da oltreoceano.

Bonaventura (Getty Images)
Bonaventura (Getty Images)

Capitolo attacco. Piace, e non poco, Gianluca Lapadula. Sul classe 1990, autore di 11 gol in campionato, si registra però la concorrenza di Hellas Verona, Udinese e Cagliari. Il Benevento potrebbe affondare il colpo in caso di partenza di Coda che piace al Monza neopromosso di Berlusconi. Sugli esterni resta invece da monitorare attentamente la situazione di Gervinho. Secondo varie fonti, l’ivoriano sarebbe in cima alla lista dei desideri per ciò che riguarda il prossimo mercato. Non ci sono state smentite da parte di Pasquale Foggia, DS dei campani, il quale però, ai microfoni di Radio Sportiva, ha parlato di semplici sondaggi interlocutori con il Parma che ancora deve conoscere le strategie sul mercato del nuovo DS Carli. Chiudono la lista due possibili colpi sulla trequarti Zajc e Falco, con lo sloveno del Fenerbache, più abbordabile, che ha un costo di quattro milioni.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button