Esteri

Iran e Israele, aria di conflitto: nave cargo israeliana subisce attacco nell’Oceano Indiano

Iran e Israele potrebbero essere sul piede di guerra. Si sa ancora poco, ma pare che una nave cargo Israeliana sia stata attaccata dall’Iran nell’Oceano Indiano.

La notizia ci arriva dalla televisione libanese Al-Mayadeen: una nave mercantile israeliana è stata attaccata a nord dell’Oceano Indiano. L’emittente televisivo riporta la notizia, a sua detta, citando “fonti attendibili”. Non è specificato che tipo di fonti siano, ma si dice siano a conoscenza della situazione.

Altre narrazioni sul presunto scontro di Iran e Israele:

Tuttavia ci sono altre voci che dissentono da questa versione. Ecco il caso di Barak Ravid, collaboratore di Walla News e Axios con sede a Tel Aviv. Sembrerebbe che un alto funzionario israeliano gli abbia fornito una diversa versione dell’accaduto. Barak sostiene quindi che la nave presa di mira è di proprietà di un uomo d’affari israeliano, perciò un privato. Da questa tesi conseguirebbe che non c’è quindi rischio di un conflitto armato tra le due nazioni?

Ma tornando a quanto sappiamo tramite Al-Mayadeen: un incendio s’è acceso a bordo della nave, “colpita da un’arma sconosciuta”. Questa dichiarazione non lascia spazio che a vaghe interpretazioni, non potendo nè confermare nè smentire alcuna versione di quanto avvenuto. Infatti, nessun gruppo politico, partito, organizzazione rivendica l’attacco.

L’accaduto:

Quel che sappiamo tramite le fonti non è sufficiente a fornire un quadro esaustivo della vicenda. Sappiamo con certezza che gli eventi si sono svolti in questo modo: la nave è stata attaccata mentre era in movimento. Nello specifico mentre si spostava da un porto di Jeddah, in Arabia Saudita, verso la costa degli Emirati.

Ovviamente sorge spontaneo chiedersi cosa possa aver fatto la nave israeliana in un porto saudita. In teoria non ci dovrebbero essere relazioni diplomatiche Tra Tel Aviv e Riad. Per questo la vicenda ha molte zone d’ombra.

Possibile conflitto navale silente nell’Oceano indiano: è in corso una Guerra Segreta?

L’incidente riportato oggi si colloca all’interno di un quadro più ampio, fatto di supposizioni e non-detti di natura geopolitica. Un conflitto presunto e non esplicato che vede Israele e Iran in conflitto l’uno contro l’altro, scagliandosi le rispettive flotte commerciali. Torniamo indietro a questo Aprile.

Secondo i media iraniani una nave mercantile era obiettivo di un missile ostile. La nave, il cui nome è Hyperion Ray, batteva la bandiera israeliana. Questo aprile, al largo delle coste degli Emirati, un missile attaccava una nave Israeliana.

Pare che i funzionari israeliani sapessero dei rapporti, quantomeno pubblicamente. Tuttavia, sembra non li abbiano confermati. Tramite i funzionari in condizione di anonimato a Channel 12 (un emittente televisivo israeliano) sappiamo altro. Questi hanno confermato l’avvenuto l’incidente, accusando di conseguenza l’Iran.

Ma non è il solo avvenimento sospetto di Aprile. Un’altra nave da carico generale iraniana è stata presa di mira nel Mar Rosso. La Saviz (questo è il nome) ha quindi subito un attacco. L’Iran che ha confermato l’esplosione a bordo della nave. Tuttavia la Saviz, secondo i funzionari, era impegnata in un’operazione antipirateria.

Si parla comunque di lievi danni e nessuna vittima. Il New York Times ha riferito che Israele aveva notificato agli Stati Uniti che le sue forze avevano attaccato la nave.

Va valutato che sono comunque molti i precedenti tra Iran e Israele:

Ma non finisce qui. Tornando ancora più indietro l’ex primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu accusò l’Iran di un attacco di febbraio. L’attacco era contro una nave di proprietà israeliana, la Helios Ray. La nave era caduta sotto il fuoco di missili nel Mare di Oman. L’Iran ha negato con forza qualsiasi coinvolgimento in quell’incidente. Lo stato ha, anzi, accusato Israele di aver condotto un’elaborata “operazione sotto falsa bandiera“.

Secondo quanto riferito dai media israeliani, un “missile iraniano” ha colpito un’altra nave mercantile israeliana a marzo. Il fatto è avvenuto mentre questa attraversava il Mar Arabico nel suo viaggio dalla Tanzania all’India.

A marzo, i media statunitensi hanno rivelato che Israele in due anni ha preso di mira almeno una dozzina di navi mercantili iraniane che tentavano di consegnare petrolio alla Siria.

Seguiteci su:
Facebook
Instagram
Twitter


Articolo di Maria Paola Pizzonia

Adv
Adv

Maria Paola Pizzonia

Studentessa di Sociologia Politica alla Sapienza di Roma e Fumettista per la Scuola Romana del Fumetto. Ha conseguito l'attestato di Scrittura alla Scuola di Narrativa e Saggistica Omero di Roma. Ha partecipato fino al 2016 agli Studi Pirandelliani di Agrigento. Ha lavorato con Live Social by Radio Capital. Assistente di redazione per Pagine Edizioni. Scrive anche per Chiasmo Magazine, Mangiatori di Cervello, Octonet. Redattrice di Metrò per Cinema, Attualità&Politica, Infonerd. Ha lavorato al progetto BRAVE GIRLS di cui si occupa attualmente.
Adv
Back to top button