Gossip e Tv

Chi è Irene Fornaciari, l’ex compagna di Massimo Boldi

Irene Fornaciari nasce in comune italiano vicino Lucca il 21 luglio dal 1979.La giovane molto lontana dai social è la sorella di Leonardo Gornaciari, il sindaco di Porcari. Irene, ha voluto impiegare tutto il suo tempo lavorando nel mondo dei gioielli e della moda gestendo il su negozio da diversi anni.  La giovane, però, tocca l’apice della notorietà quando conosce il famoso attore italiano Massimo Boldi.

Irene Fornaciari, infatti, è la donna che è riuscita a ricostruire i pezzi del cuore di Massimo e gli ha permesso di riprovare emozioni che l’attore non provava da anni. Si sono conosciuti nel 2019 quando entrambi viaggiavano sullo stesso treno, e Irene si era avvicinata per chiedere a Massimo di partecipare a un evento di beneficenza. Una vera boccata di aria fresca per Boldi che lo conferma alle telecamere:

“Batte il mio cuore, adesso, per la vita che continua… Sono fidanzato… Alla mia età non è facile riuscire a trovare una compagna… dall’altra parte non voglio fare il pensionato”

Continuando:

“Di lei mi piace la sua testa, come ragiona ma soprattutto come mi vuole bene (…) E’ una deliziosa creatura”

La fine di una storia meravigliosa

I due hanno passato la quarantena lontani, non vedendosi anche per più settimane consecutive. L’attore aveva confermato a diverse interviste:

 “La vedo tutti i giorni,  grazie alla tecnologia del telefonini, però non di persona, mi manca molto”.

Continuando a raccontare al settimanale Oggi:

“Lei ha fatto un miracolo, io ero spendo e ho ritrovato la voglia d fare film. L’anello è un pegno d’amore, questo è certo. Qualche settimana fa grazie a un amico di Irene, a Lucca. Ho trovato quello che volevo per lei. E significa una cosa: che l’ho scelta”.

Sembrava tutto rosa e fiori nella coppia, ma durante l’estate di quest’anno Massimo Boldi confermò la fine della loro storia:

“Ho pensato di sposarla, a un certo punto. Mi sono avvicinato quanto potevo alla sua vita. Ho conosciuto i suoi amici, preso persino una casetta a Lucca per noi due (…) la verità è che potevo darle troppo poco e ho capito che sarei stato infinitamente egoista a continuare questo rapporto.”

Marino Sara

Seguici su:

Facebook

Metropolitan magazine

Instagram

Twitter

Adv
Pulsante per tornare all'inizio