Games

It’s A Wonderful Kingdom: Ci giochiamo il regno a tavolino – La Recensione

“It’s A Wonderful Kingdom” è il vincitore dell’As D’or 2020 di Cannes ( famosissimo premio francese per i giochi da tavolo), e fratellino minore del più famoso “It’s A Wonderful World”. Come si intuisce dal titolo, in questo caso invece di cercare di conquistare il mondo costruendo il futuro migliore; ci limiteremo a conquistare il reame, sempre sfruttando un meccanismo di selezione delle carte e produzione di risorse. Entrambe i giochi sono ideati da Frédéric Guérard e disegnati da Anthony Wolff, e sono editati in italiano grazie a Studio SuperNova. Dal 1 Marzo 2022, ne sarà infatti di nuovo disponibile l’acquisto, e se quello che state cercando è un gioco veloce e dinamico è esattamente quello che fa per voi.

Progettato per essere una sfida a due, per giocatori dai 14 anni in su, la durata del tempo di gioco indicato sulla scatola è di 45 minuti; ma può variare a seconda del modulo dei 3 disponibili con cui deciderete di giocare.

It’s A Wonderful Kingdom – L’obbiettivo è conquistare il Reame!

Ci troviamo in epoca Medievale; in un regno che ha perduto il suo Monarca. I giocatori interpretano il ruolo del Duca, legittimo erede al trono, e dovranno lottare per il dominio sul regno. Cercando di sviluppare il loro Ducato ( Rispettivamente o il Ducato di Téressie o il Ducato di Valados), in modo da essere più veloci e più produttivi rispetto all’avversario. Questo sarà possibile facendo moltissima attenzione durante la fase di scelta delle carte, che rappresentano il punto cardine dello sviluppo del proprio ducato.

Contenuto della Scatola:

  • 1 Tabellone produzione
  • 90 Cubi Risorsa ( 20 cubi per ogni risorsa – Materiali, Popolazione, Oro e Esplorazione e 10 cubi Krystallium)
  • 30 Segnalini Soldato
  • 4 Segnalini Trappola
  • 2 Segnalini Spia
  • 4 Segnalini Furto
  • 3 Plance Missione e 8 Segnalini Missione
  • 1 Segnalino Round
  • 130 carte ( 2 carte Ducato; 70 carte sviluppo; 10 carte Tesoro; 8 carte Calamità; 26 carte Minaccia; 14 carte Consigliere
  • 1 Plancia segnapunti + 1 Pennarello cancellabile

It’s A Wonderful Kingdom: Come si gioca?

Una partita a It’s A Wonderful Kingdom dura 4 Round e ogni Round è costituito da 4 fasi che si ripetono; che ci vengono ricordate dal tabellone, su cui dovremo spostare il segnalino round alla fine di ogni fase. La prima fase si gioca a turno, mentre le altre 3 possono essere giocate in simultanea da entrambe i giocatori.

Si posiziona il Tabellone di gioco per verticale, sistemando i cubetti risorsa e i soldati nel loro spazio corrispondente. Ogni giocatore si posiziona di fronte ad uno dei due vertici; ciascuno con una carta Ducato (da giocare dallo stesso lato, A o B). Entrambe i giocatori dispongono di 2 segnalini trappola che saranno utilissimi nella Fase di Scelta.

Vi consiglio di lasciarvi abbastanza spazio fra la vostra carta Ducato e il tabellone, in quanto avrete bisogno di due aree orizzontali una sopra all’altra, che rappresenteranno la vostra area di selezione e di costruzione. Ogni carta che viene costruita viene invece posizionata all’interno del ducato, e impilata al di sopra di esso.

Il giocatore seduto di fronte al segnaturno col numero 1, è il primo ad iniziare e distribuirà 7 carte sviluppo coperte a ciascun giocatore, più 1 carte calamità. Sul tavolo, ai due lati del tabellone saranno posizionate 2 carte sviluppo. Questi 2 lati rappresentano ora le Zone di Offerta.

Fase di Scelta

Il Primo Giocatore inizierà facendo la prima offerta posizionando 2 carte fra quelle che ha ricevuto, a faccia in su in una delle 2 zone di offerta. E’ possibile anche posizionare le 2 carte nella stessa zona. L’altro giocatore può quindi scegliere una delle 2 zone di offerta, e posizionare tutte le carte che vi erano presenti, nella sua zona di selezione. Si procede a turno in questa fase, dove è possibile anche scegliere un’offerta con delle carte vuote, oppure, scegliere l’offerta in cui si trova una carta coperta su cui è stato posto un segnalino trappola. Questa carta, sarà inserita nell’area di selezione ancora coperta. La fase di scelta sarà conclusa quando entrambe i giocatori avranno terminato le loro carte.

Fase di Progettazione

In questa fase decideremo come trasformare le carte presenti nella nostra zona di selezione, trasferendole nella zona di costruzione, o riciclandole per ottenere il Bonus Riciclo indicato nell’angolo destro di ogni carta, corrispondente a una risorsa. Sul lato sinistro delle carta, invece, sono presenti la quantità di risorse necessarie per costruirla. In basso a sinistra troviamo il punteggio, al centro quello che produce, e a destra la tipologia di carta. Al di sopra della produzione si può trovare un bonus di produzione da ritirare appena si costruisce la carta.

Oltre al riciclo e alla costruzione, possiamo ottenere le risorse anche dalle carte Tesoro, ( su cui sono indicate direttamente le risorse che ci spettano). In questa fase è possibile anche rivelare le carte col Segnalino Trappola. Nel caso in cui fossero carte Calamità, vengono subito posizionate all’interno del Ducato, costituendo il punteggio negativo.

Le risorse che otteniamo con il riciclo che non trovano il loro spazio corrispondente sulle carte che dicidiamo di costruire, vengono posizionate sulla Zona Alchimia, presente nella nostra carta Ducato. 5 risorse di qualsiasi tipo, nella Zona Alchimia corrispondono a 1 Kristallium, che può essere richiesto specificatamente per costruire alcune carte (come anche i soldati), o può sostituire una risorsa mancante.

Fase di Produzione

It's A Wonderful Kingdom, Fase di produzione - Photocredits: Carlotta Mione
It’s A Wonderful Kingdom, Fase di produzione – Photocredits: Carlotta Mione

Siamo alla penultima fase del turno. Si comincia a produrre le risorse presenti sul tabellone, in sequenza: Materiali; Popolazione; Oro e Esplorazione.

Le Risorse vengono prodotte contando le icone presenti sul Ducato, e sulle carte già costruite, ignorando quelle che sono ancora in fase di costruzione, e che potrete terminare durante il secondo round (prestate particolare attenzione a quelle carte che producono risorse in base alla tipologia di carta – in quel caso si produce una risorsa per ogni carta di quel tipo). Il giocatore che produce più risorse di un tipo si aggiudica il Bonus Supremazia e può quindi posizionare un soldato nella zona di addestramento, o se già presente, prenderne un’altro. Ogni carta che costruite in questa fase viene immediatamente posizionata nel ducato.

In questa fase Non si possono spostare i cubetti risorsa già piazzati, e Non si possono conservare i cubetti risorsa che avanzano ( tranne il Kristallyum) per i turni successivi. E’ possibile invece riciclare una carta che ci accorgiamo di non riuscire a costruire, nel tentativo di trasformare risorse in Kristalliyum.

Una volta prodotta anche l’ultima risorsa, ( ovvero l’Esplorazione), si muove il segnalino turno riposizionandolo sul turno numero 1, invertendo l’ordine di turno.

Fine della Partita

Alla fine del Quarto Round, la partita si può considerare finita e si procede al conteggio dei punti. I punti si contano sommando i punti vittoria base ai punti vittoria combo ( quelli che dipendono dalla quantità di carte del tipo indicato su quest’ultima); e sottraendoci i Punti Negativi ottenuti dalle carte calamità. Il giocatore che ottiene il maggior numero di punti vittoria, diventa il legittimo Sovrano del Reame (In caso di pareggio si contano i soldati, o si condivide la vittoria).

Moduli

I 3 Moduli integrativi sono : Minaccia, Consiglieri e Missioni. Questi Moduli vanno integrati alle regole base del gioco e servono a rendere. Nel caso del Modulo Minaccia, si sostituiscono le carte calamità con uno dei 4 mazzi Minaccia: I Ratti Giganti; I Giganti di Ghiaccio, Le Ombre e I Ladri. Le Minacce hanno effetto sul giocatore che le prende, e si possono inserire al massimo 2 mazzi minaccia per partita. Dopo la fase di produzione, si inserisce la fase di combattimento dove si può affrontare le minacce e cercare di sconfiggerle, per evitare di perdere i punti.

Il Modulo Consiglieri, offre ai giocatori di utilizzare le abilità speciali dei Consiglieri. Vengono fatte pescare a ciascun giocatore 2 carte consigliere, se ne sceglie uno scartando l’altro, e lo si posiziona a sinistra della carta Ducato. Vengono rimosse dal mazzo sviluppo le carte tesoro, che si sostituiscono con le 10 carte consigliere avanzato. Ogni Consigliere ha un’abilità speciale che si può attivare spendendo un certo numero di soldati.

It's A Wonderful Kingdom, Plance Missioni - Photocredits: Carlotta Mione
It’s A Wonderful Kingdom, Plance Missioni – Photocredits: Carlotta Mione

L’Ultimo Modulo è il Modulo Missioni. Potete scegliere fra una delle 3 Plance Missioni, cercando di svolgere tutti gli obbiettivi della plancia a prescindere dall’ordine in cui li trovate scritti. Ma si vince la Missione solo se si porta a termine il passaggio finale della Missione.

It’s A Wonderful Kingdom: Conclusioni

Ho apprezzato molto It’s a Wonderful Kingdom perchè difficilmente i giochi a 2 sono così scorrevoli! Sono riuscito a sentirmi trascinata fra le mura della mia cittadina medievale, questo grazie anche alle illustrazioni sulle carte che mi sono davvero piaciute molto. In più essendo una giocatrice che si fa spaventare dai regolamenti, mi è bastato dare uno sguardo alla struttura delle carte per rendermi conto di quanto in realtà sia un gioco molto intuitivo; perfetto per chi ama i giochi dove il bluff è importante tanto quanto pianificare la propria strategia.

Seguiteci sulle nostre pagine Facebook & Instagram

Carlotta Mione

Back to top button