Calcio

Izzo, la Fiorentina costruisce il muro difensivo di Iachini

La Fiorentina continua l’opera di restyling in vista del nuovo imminente inizio di stagione. I viola non sono ancora al completo. La dirigenza cercherà, in questi ultimi giorni di agosto, di accontentare il prima possibile Beppe Iachini. Il campionato inizia tra pochissimo e sarebbe l’ideale garantirgli la rosa al completo. Un obiettivo che al momento pare complicato, soprattutto per i tira e molla dovuti alle valutazioni dei cartellini. I viola rimangono in costante ricerca di un centrocampista in grado di garantire il salto di qualità alla mediana, ma il cerchio rischia sempre più di restringersi. A Firenze non si è visto nemmeno il tanto atteso bomber. Le lancette purtroppo non si potranno fermare. C’è da lavorare in fretta e furia. Nella retroguardia si apre più di qualche possibilità di costruire un muro di alto livello. C’è da capire però chi realmente sposerà il progetto Fiorentina. Armando Izzo sembra un obiettivo fattibile. L’ex Genoa è in totale rottura con il Torino, ma si attende con maggiore ansia risvolti positivi da Parigi.

Izzo (Getty Images)
Izzo (Getty Images)

Fiorentina, Piatek rimane in pole

In casa viola la sensazione è che servirà pazienza prima di risolvere il rebus attaccante. Continuano i sondaggi della dirigenza, ma ad un mese dal primo fischio di inizio ancora manca il tanto atteso rifinitore. Eppure le idee sembrano abbastanza chiare. La “tavola rotonda” dei gigliati ha già deciso chi sarà il numero nove per la stagione. Peccato non ci sia lo stesso feeling con chi vorrebbe privarsi il prima possibile del bomber in questione. La richiesta alimenta un certo scetticismo nella dirigenza viola.

La Fiorentina vuole Piatek. Il polacco è ormai da qualche settimana in pole position tra le suggestioni offensive di Commisso. Qualche contatto con l’Herta Berlino c’è stato, ma l’offerta dei viola è stata ben presto mandata al mittente. I tedeschi, secondo La Nazione, rimangono fermi sui 25 milioni. La Fiorentina però non pensa al momento di arrendersi. Anzi, cerca di giocarsi la carta del prestito oneroso con possibilità di riscatto obbligatorio. Ci penseranno gli intermediari a convincere l’Hertha, ma non si parte con il piede giusto.

Non solo Thiago Silva: Izzo si offre ai viola

Per la mediana è ancora tutto fermo. Rimane ancora in voga il nome di Paquetà, ma le difficoltà dovute alla trattativa che potrebbe portare in rossonero Milenkovic rendono il tutto più complicato. Commisso non è interessato ad ottenere il brasiliano come contropartita. Secondo TuttoSport, Nikola Milenkovic non partirà per meno di 40 milioni. E’ il momento quindi di guardarsi attorno e le occasioni si può dire che non manchino. Leandro Paredes, in vista della Copa America 2021, vorrebbe trovare un club che gli garantisca continuità e centralità nel progetto. La Fiorentina, secondo Il Corriere dello Sport, sarebbe una meta gradita all’argentino e, a conoscenza di ciò, la dirigenza viola ha già in mente un piano: prestito biennale, con obbligo di riscatto a determinate condizioni.

Parigi e Firenze rimangono comunque in contatto per via del possibile approdo in viola di Thiago Silva. Il brasiliano, come racconta calciomercato.com, avrebbe cercato casa in città. Tutto sottotraccia, a maggior ragione in vista di una finale di Champions. La Fiorentina avrebbe offerto un biennale 4 milioni + bonus. Lunedì si spera di avere maggiori informazioni. Intanto Armando Izzo strizza l’occhio ai gigliati. Il difensore napoletano andrà quasi al 100% via da Torino e l’opzione di un approdo in riva all’Arno, secondo La Nazione, non sarebbe da escludere.

Seguici su:

Pagina Facebook

Metropolitan Calcio

Per altri articoli sul calcio clicca qui

Back to top button