J-Ax nuovo album in uscita
J-Ax con Annalisa e Luca Di Stefano – Photo credit: Notabilis

Si intitola ReAle il nuovo album di J-Ax in uscita domani, 24 gennaio. Il disco è già disponibile in pre-order. Un titolo che si presta a diverse interpretazioni, da quella più concreta che indica “realtà” a quella più ambiziosa e giocosa che vede Ale trasformato in un re con tanto di corona. Si può dire che Alessandro re delle classifiche lo è davvero perché negli ultimi anni non ha sbagliato un singolo e, considerate le collaborazioni già annunciate, le premesse per i prossimi mesi sono decisamente interessanti.

J-Ax nuovo album
J-Ax – Photo credit: DonnaPop

Il nuovo album di J-Ax

A cinque anni dall’uscita del suo “Il bello di esser brutti” eccolo con un nuovo progetto solista ma non da solo. L’album di J-Ax, composto da diciotto brani, è stato realizzato in versione classica, vinile, download digitale e Royal edition, che include cd, blu ray con il making of della recording session, una pashmina e carte da gioco.

Le collaborazioni

Due sono i singoli che hanno anticipato l’uscita del nuovo album di J-Ax: a maggio “Ostia lido”, il tormentone dell’estate, e ad inizio gennaio “La mia hit”, con Max Pezzali. Il duetto con Max nasce per “unire lo spirito dei 31 + 883 degli albori”, ha anticipato J-Ax. Nei brani che seguiranno ci divertiremo a scoprire le voci di Enrico Ruggeri, Annalisa, Jake La Furia, il Cile, Sergio Sylvestre, Paola Turci, Chadia Rodriguez, Boomdabash e Il Pagante. Se non bastasse, la fabbrica di successi composta da Takagi e Ketra firma un brano in cui è presente anche Luca Di Stefano. J-Ax ha voluto coinvolgere anche il giovane talento emerso dal programma tv “All together now”.

I prossimi impegni di J-Ax per promuovere il nuovo album

Intanto, J-Ax è già indaffarato a promuovere il nuovo album. La serata per la presentazione in anteprima del 22 gennaio al Blue Note di Milano ha registrato il sold-out. Oggi sarà la volta di Radio Italia Live. Seguiranno una serie di firmacopie e live unplugged su tutto il territorio nazionale. Il 10 maggio ci sarà un live nel corso di una mini-crociera di cinque giorni.

J-Ax, il nuovo album e i featuring
J-Ax e Diego Sylvestre – Photo credit: Spettacoli news

Un susseguirsi di successi

Il periodo che separa J-Ax dalla sua ultima uscita discografica lo ha visto costantemente presente sulle scene e soprattutto nelle classifiche. Sono trascorsi esattamente tre anni dalla pubblicazione di “Comunisti col Rolex” con cui J-Ax e Fedez, sempre con la magica produzione di Takagi e Ketra, hanno sbaragliato la concorrenza e dominato l’airplay radiofonico. L’apoteosi sono stati i 79.500 spettatori del concerto di San Siro. Poi, forse inevitabilmente, il sodalizio doveva concludersi.

La musica e la TV

Gli anni seguenti hanno visto J-Ax essere presente e attivo nel mondo della musica e dello spettacolo. L’amicizia canora con Nek ed il successo televisivo con Michel Hunziker, All together now, sono due esempi.

JAX nuovo album
J-Ax – Photo Credit: Che News

L’affetto dei fans e la presentazione del nuovo album di J-Ax

Il tutto esaurito di questa nuova data milanese conferma l’affetto del pubblico. I fans hanno voglia di assistere ad un nuovo capitolo della storia di quello che un tempo era il cantante degli Articolo 31. J-Ax sa sempre, in modo spesso giocoso, proporre un punto di vista diverso e attento sull’attualità.

Junior Cally a Sanremo

Così non manca di dire la sua anche nella bagarre del Festival di Sanremo in merito alla presenza di Junior Cally:

“Se hai bisogno del rap perché è il genere che tira, poi non ti puoi lamentare”

Ricorda che anche Eminem non ci era andato leggero:

“Era strapagato e aveva appena fatto una canzone in cui raccontava a sua figlia come aveva ucciso sua madre. Ora rompete le palle? Almeno Cally è in gara e non è pagato, allora di cosa stiamo parlando? Eminem diceva cose più pesanti di Junior Cally ed erano tutti a rincorrerlo. Mi sembra una cosa da poveretti anche perché una canzone è una canzone così come un film è un film. Ci sono mille motivi per cui un artista sente di dire certe cose. Io non ho mai usato certi cliché del rap, ma a volte li si usa”.

Junior Cally
Junior Cally – Photo Credit: Riviera Oggi

Il suo punto di vista

Intanto, in “Beretta”, brano presente nella tracklist di “ReAle”, lui decide di raccontare una storia di violenza domestica che termina con una donna che uccide un uomo commentando:

Non sono per dogma contro la legittima difesa, la mia visione shifta a seconda di quello che succede”. “La storia è presa dai fatti di cronaca e io giustifico il gesto della persona in questione”. E ancora “I giornali danno contro chi si fa giustizia da solo, io sono in una zona grigia, sono libertario e sono per leggi più morbide sulla legittima difesa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA