Calcio

Torino, idea Joao Pedro per la trequarti

Il Torino si prepara al difficilissimo match contro l’Atalanta. Un calendario iniziale non facile per i sabaudi che, dopo la sconfitta esterna contro la Fiorentina, dovranno affrontare la terza forza del campionato (in numeri), la quale è forte anche del riposo avuto lo scorso turno. Alle difficoltà fisiche e tecniche, ci si mette di mezzo anche la tattica. Marco Giampaolo però, alla vigilia della partita, non si è detto preoccupato. Il tecnico, intanto, attende un rinforzo per la sua trequarti con il nome di Joao Pedro sempre più in vista:

“Siamo ancora lontani dalla mia visione di calcio, ne sono consapevole […] Mi rende fiducioso vedere come i calciatori si allenano e come cercano di mettere in pratica il mio pensiero. Questo mi conforta perché so che con il tempo e con il lavoro non possiamo fare altro che migliorare. Alla fine del primo tempo contro la Fiorentina ero soddisfatto. Non posso essere arrabbiato con i calciatori solo per il risultato: analizzare le partite in questo modo, dopo aver cambiato tutto in estate, sarebbe troppo semplicistico”.

Torino, la pazza idea si chiama Joao Pedro

Secondo Toro News, Torino e Cagliari avrebbero un accordo di massima sullo scambio che potrebbe portare Joao Pedro e Ladinetti a vestire la casacca granata con Simone Verdi che raggiungerebbe la corte di Eusebio Di Francesco.

Joao Pedro, il grande sogno del Torino (Getty Images)
Joao Pedro, il grande sogno del Torino. Credits: Getty Images

Un’ipotesi di scambio tanto clamorosa quanto suggestiva: con Joao Pedro e Ladinetti, infatti, Giampaolo avrebbe a disposizione la seconda punta ed il trequartista tanto funzionali al suo modulo di gioco (il 4-3-1-2 è stato il modulo più visto in Sardegna negli ultimi 12 anni). D’altro canto, Verdi potrebbe finire per spaziare sulle fasce tipiche del tecnico ex Sampdoria e Roma, come già fatto a Bologna e Napoli, le tappe più prolifiche ed importanti della sua carriera finora.

Le difficoltà arrivano sul piano economico: la richiesta del Cagliari è di circa 12 milioni, mentre Cairo ne offrirebbe circa 9. Una distanza non proprio da poco. Ma le due società avranno tempo fino al 5 ottobre per colmare il gap.

Segui la Serie A su Metropolitan Magazine

Back to top button