Gossip e Tv

John Lennon, chi erano i genitori Julia e Alfred: “Dal loro divorzio lui cambiò”

Adv

John Lennon nasce il nove ottobre del 1940 nella città di Liverpool, in Inghilterra. All’età di quattro anni il piccolo John è costretto ad affrontare la prematura ed inaspettata separazione dei genitori, avvenimento che lo porterà a trasferirsi a casa della sua amata zia Mimi. Il padre di Lennon era un marinaio spesso fuori città per questioni lavorative, egli infatti non era presente alla nascita di suo figlio e si è perso un tantissimi eventi importanti che riguardavano la crescita del piccolo. La madre Julia pochi anni dopo si risposò, ma lui e la zia Mimi hanno continuato a vedersi regolarmente. Fu proprio lei ad insegnargli come suonare il pianoforte e la chitarra. Nel 1958 Julia venne investita da una macchina guidata da un agente della polizia fuori servizio. Il colpo accusato dalla donna fu tale che ella morì sul colpo. La sua morte è stata uno degli eventi più traumatici nella vita del cantante. Da bambino John era un burlone e amava cacciarsi sempre nei guai. Da ragazzo invece adorava passare le sue giornate disegnando strane figure grottesche.

Certamente quel brano, che culminava con il ritorno ossessivo della frase “Mama don’t go, daddy come home”, alimentò l’idea che John Lennon avesse avuto un’infanzia e un’adolescenza dolorose, modellatesi attorno all’abbandono dei genitori.

Mother fu composta durante i primi mesi del 1970, quando Lennon si sottopose alla psicanalisi con il dottor Arthur Janov. Fra i traumi più profondi analizzati con Janov, la perdita dei genitori era quello più complesso. E John Lennon imparò a conoscerlo anche con la sua musica. 

Cinque anni dopo l’assassinio di John Lennon, la BBC trasmise un documentario che raccontava la madre Julia come una donna irresponsabile, incapace di accettare le proprie responsabilità, portata di qua e di là dalle circostanze, senza esserne mai padrona. Ma, per fortuna, era anche sorella di Mimi, che aveva accolto in casa John. In realtà questa è solo una versione della storia.

Tempo dopo, la sorellastra di John Lennon raccontò la sua verità: nel 1940 Julia diede alla luce John. Suo padre era un commerciante e, viaggiando spesso per mare, non trascorreva molto tempo con la sua famiglia. Accadde così che Julia si innamorò di un altro uomo. Una storia infelice, fatta di maldicenze e sguardi di sottecchi.

Secondo la storia raccontata dai media, Julia abbandonò John, appena un bambino, alla sorella Mimi. Ma l’altra versione della storia è che la zia Mimi volle ottenere la custodia del nipote, rappresentando la sorella come una madre snaturata a causa della sua nuova relazione extraconiugale.

Qualunque fosse la storia raccontata a John, lui si trasformò inevitabilmente in un ragazzo ribelleL’appoggio della madre Julia, in particolare nei confronti della sua carriera musicale con gli acerbi Beatles, fu fondamentale.

Julia incoraggiò il potenziale di suo figlio, trovandovi un riflesso del suo: lei stessa suonava il banjo e il piano, aveva un talento spontaneo verso la musica e i suoi strumenti.

John Lennon e I Beatles

Nel 1957, durante una festa, John Lennon incontrò Paul McCartney. I due strinsero sin da subito una grande amicizia e diedero vita a quello che sarebbe diventato il gruppo musicale di maggior successo nella storia della musica.

L’anno successivo conobbero infatti anche George Harrison, ulteriore membro della band dei Beatles. I Beatles sono stati scoperti e portati al successo grazie a Brian Epstein nel 1961, durante un loro concerto al Liverpool Cavern Club, dove si esibivano regolarmente. Come loro nuovo manager, Epstein ha offerto loro un contratto discografico con la EMI. Ringo Starr diventa il loro nuovo batterista e George Martin il produttore. Il gruppo ha pubblicato il loro primo singolo “Love Me Do” nel mese di ottobre 1962 e, sin da subito, hanno riscosso un enorme ed inaspettato successo che li ha portati a scalare le classifiche musicali inglesi. I Beatles sono presto diventati la band più celebre e popolare di tutta la Gran Bretagna. John Lennon sposò Cynthia Powell nel corso del 1962 e nell’agosto dello stesso anno la coppia ebbe una figlia di nome Julian. John aveva chiamato la sua primogenita proprio come la madre prematuramente scomparsa. Cynthia è sempre stata costretta a mantenere un profilo molto basso durante la Beatlemania. Il rapporto traballava e lei e Lennon divorziarono soli sei anni dopo, nel 1968. Lennon si risposò l’anno seguente, il 20 marzo del 1969, con l’artista giapponese Yoko Ono conosciuta nel 1966.

Nel 1964 i Beatles divennero la prima band britannica ad apparire nel grande schermo. Questi infatti furono occupati per alcuni mesi a girare il loro primo film, “A Hard Day Night” uscito nel 1964. Sempre in quei mesi si preparavano per dar vita al loro primo tour mondiale. Il secondo film dei Beatles, “Help”, è uscito nel 1965 anno nel quale la regina Elisabetta II d’Inghilterra ha annunciato che i Beatles sarebbero stati nominati membri ufficiali dell’Ordine dell’Impero Britannico. Nel mese di agosto del 1965 il quartetto poteva vantare il raggiungimento di un nuovo record per la più grande quantità di pubblico presentatosi ad un concerto durante tutta la storia della musica. Quando i Beatles tornarono in Inghilterra registrarono l’album “Rubber Soul” che segnò la loro svolta. In esso infatti non erano più presenti solamente le classiche canzoni d’amore per le quali la band era nota. La magia dei Beatles ha cominciato a perdere il suo fascino nel 1966, quando i membri della band furono accusati di snobbare la famiglia presidenziale delle Filippine. A portare al lieve declino la fama del gruppo contribuì anche Lennon, il quale sostenne che la band era addirittura più popolare di Gesù.

Related Articles

Back to top button