Il primo film di categoria R-rated a farlo.

Che il “Joker” sia un film che ha fatto parlare molto di sé, lo sappiamo. Che sia stata la prima pellicola dedicata a un fumetto (o comunque a un personaggio fumettistico, seppure di grande spessore) ad allontanarsi dagli standard dei cinecomic, lo sappiamo di nuovo. Che Joaquin Phoenix ha completamente stravolto la visione del Joker, nonostante ogni sua versione, negli anni, abbia qualcosa che lo rende unico e il miglior villain mai concepito, è un’altra cosa che sappiamo.

Sapevamo anche che al botteghino avrebbe “spaccato” (permettetemi la licenza poetica). Tutti si aspettavano incassi da record, perché per riprendersi dalle spese di produzione bastava poco, “11 milioni” di dollari, anche se si vociferava che ne sarebbero bastati solo “900 mila” per rientrare nel budget. Ma che in questo weekend appena passato avrebbe persino superato il Miliardo, bèh…inchiniamoci alla sua magnificenza.
(Nonostante le critiche mosse sul film, sull’attore, sulla regia e su qualsiasi cosa vogliate).

Joker dance
Una delle scene più epiche del film

Ma facciamo un po’ i conti: “Joker” ha incassato 5,6 milioni di dollari a livello nazionale già nel primo weekend, per poi arrivare a un totale di 322,59 milioni. Combinati insieme ai soldi guadagnati dal botteghino estero, ben 694 milioni, l’incasso finale ammonta a 1,016 miliardi, su un budget stimato tra 55 a 70 milioni di dollari.

Arriva, così, ballando alla posizione numero 43 dei film che hanno guadagnato di più nella storia, ed è il quarto film basato su opere della DC Comics a farlo. I film precedenti sono: “The Dark Knight“, “The Dark Knight Rises” e “Aquaman“.
QUI potrete vedere la classifica dei primi 50 posti.

Hanno previsto che per un altro po’ il “Joker” continuerà a portare qualche dollaro nelle sue tasche, anche se i numeri stanno diminuendo e non si aspettano chissà che cosa. In ogni caso è una vittoria, una grandissima vittoria per il primo film dedicato a un “cattivo” e non a un “eroe”.
Ora apriamo le scommesse su quale nomination all’Oscar il “Joker” si porterà a Gotham, sicuro ci sarà un Miglior Attore per Phoenix, e vi butto lì anche un Miglior Regia, Miglior Film e Miglior Fotografia, anche se non sono convinta che in queste categoria lo prenderà (a parte Tarantino, ci sono altre bellissime pellicole in lizza e sarà difficile). In ogni caso, nessuno mi toglie dalla testa che Joaquin si porterà la statuetta d’oro, con un bel sorriso rosso stampato in volto, a casa.

Tutti gli Articoli del Metropolitan Magazine Italia su “Joker” li trovate QUI.

Maria Francesca Focarelli Barone (BatMary)