Juric, ecco l’Hellas Verona anti Genoa: “Bolla? Può essere una soluzione, ecco chi non ci sarà…”

Questa sera il match tra Verona e Genoa chiuderà il programma della quarta giornata di campionato. Il fischio d’inizio è in programma per le 20:45 dallo stadio “Bentegodi” di Verona. Gli scaligeri sono pronti alla sfida e cercano una vittoria che significherebbe terzo posto a quota 9 punti a pari merito con l’Atalanta. Ha parlato nella conferenza stampa pre-match il tecnico Ivan Juric, della formazione e non solo. Hellas Verona-Genoa sarà visibile su Sky e in streaming tramite l’applicazione SkyGo. Il match sarà sempre visibile in streaming anche su Now Tv.

Hellas Verona (Getty Images)
Hellas Verona (Getty Images)

Juric, tra dubbi e infortunati: ecco l’undici per il Genoa

L’Hellas Verona deve fronteggiare svariate assenze tra calciatori infortunati e altri risultati positivi al Covid-19. Il tecnico Juric si è parzialmente esposto sulla formazione titolare per l’appuntamento di stasera.

“In difesa giocheranno Ceccherini, Lovato ed Empereur. In mezzo può giocare Ilic, che vedo più come un centrocampista di costruzione che come trequartista, ma anche Vieira può trovare spazio, sicuramente mancherà Barak. In attacco Di Carmine ha recuperato ma non è ancora al top, credo che giocherà Favilli.”

In parte l’allenatore ha annunciato la formazione anti Genoa, ecco quindi il probabile indici che inizierà il match:

Verona, 3-4-2-1: Silvestri, Lovato, Ceccherini, Empereur; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Salcedo, Zaccagni; Favilli

Caos Coronavirus, il croato: “Bolla può essere la soluzione”

Il numero di contagiati tra i calciatori di Serie A ogni giorno cresce e questo mette a serio rischio l’andamento regolare del campionato. Ivan Juric ha parlato anche di come si potrebbe fronteggiare questa situazione di emergenza.

“Viviamo una situazione difficilissima a livello economico. Se il calcio si ferma è la fine, perché non ci sono introiti. Bisogna fare il possibile perché il calcio vada avanti, finché non si trova una soluzione a livello sanitario. Anche se questo dovesse significare andare in una bolla.”

SEGUICI SU:

PAGINA FACEBOOK

PROFILO TWITTER

© RIPRODUZIONE RISERVATA