Calcio

Juventus-Atalanta 0-1, Zapata affonda Allegri: 5a sconfitta bianconera

Juventus-Atalanta, gara valida per la 14a giornata del campionato di Serie A 21-22, vede vincere la formazione nerazzurra, grazie al gol firmato da Zapata nel corso del primo tempo. La formazione di Gasperini si consolida in 4a posizione, mentre quella di Allegri rimane ferma a 21 punti. Così la cronaca della gara.

Il primo tempo di Juventus-Atalanta

La prima occasione per farsi vedere dalle parti di Szczesny, la Dea se la trova con un tiro di Malinovskyi, che Bonucci però respinge con il corpo al 4′ minuto. Il VAR, nella circostanza, esclude tocchi con la mano. Le squadre si chiudono bene gli spazi, mantenendo un atteggiamento piuttosto guardingo e questo toglie alla sfida un maggior tasso di spettacolarità

Al 15′, tuttavia, Freuler cerca la porta con un tiro che, tuttavia, manca lo specchio della porta. Tre minuti dopo, invece, Chiesa si ritrova solo davanti a Musso dopo una corsa di oltre 30 metri, Toloi però è eccellente nel rimontare il bianconero e a contrastargli in modo efficace la conclusione a rete.

È invece letale la sgroppata centrale di Zapata al 28′, il quale dopo un recupero palla-assist del compagno Djimsiti nella zona centrale del campo, prima buca la difesa juventina e poi fredda con un destro imprendibile Szczesny. Sei minuti più avanti Dybala può calciare dal limite dell’area atalantina, ma il suo sinistro è debole e impreciso: palla sul fondo.

Al 41′, invece, Zappacosta lavora un ottimo pallone sul fianco sinistro della difesa bianconera che poi offre a Zapata al centro, decisivo l’intervento di Cuadrado sull’attaccante nerazzurro, che gli inibisce il tiro in porta. È questa l’ultima emozione del primo tempo di Juventus-Atalanta, che al riposo vede la Dea avanti di un gol.

Il secondo tempo

La prima notizia del secondo tempo è l’uscita di Chiesa (problema fisico per lui), rilevato da Bernardeschi, ma l’inerzia della gara non cambia sensibilmente. Al 54′ proprio in neoentrato bianconero prova a sorprendere Musso con una conclusione che, tuttavia, non trova la porta avversaria.

McKennie e Dybala intorno al 60′, hanno la possibilità di riportare la gara in aprità, ma il primo trova l’opposizione della difesa nerazzurra, mentre il numero 10 juventino spedisce la sfera direttamente in curva.

Più pericoloso è Rabiot al 65′ minuto, il cui colpo in porta costringe Musso agli straordinari. A questo punto della sfida la Dea mostra qualche crepa, non riuscendo più a offendere con continuità, come avveniva nel corso del primo tempo.

Al 71′ Bonucci, di testa, su un’azione nata da un calcio di punizione, colpisce di testa, ma il pallone finisce largo rispetto alla porta difesa da Musso. La risposta atalantina è affidata a un tiro di Maehle al 74′, azione durante la quale i nerazzurri protestano per un presunto fallo di Cuadrado su Pasalic nella’rea avversaria. Per l’arbitro Ayroldi non c’è nulla da fischiare e si continua a giocare.

Intorno all’81’ non è fortunato de Ligt, che dalla corta distanza cerca la via del gol, ma il suo tiro è murato dalla difesa orobica. Gli sforzi pure apprezzabili degli uomini di Allegri (traversa di Dybala al 90’+5′), non cambiano il punteggio finale della sfida, che vede volare la Dea a quota 28 punti, mentre la squadra bianconera, dopo aver subito la 5a sconfitta stagionale, resta ferma a 21 punti in 8a posizione.

Il tabellino di Juventus-Atalanta

Marcatori: 28′ Zapata (A)

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Chiesa (46′ Bernardeschi), McKennie (64′ Kean), Loctelli; Rabiot, Dybala, Morata (85′ Kaio Jorge). A disp.: Pinsoglio, Perin, Chiellini, Arthur, Pellegrini, Rugani, Bentancur, Kulusevski, De Winter. All.: M. Allegri

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Zappacosta (71′ Palomino), de Roon, Freuler, Maehle; Pessina (59′ Pasalic); Malinovskyi (86′ Koopmeniers), Zapata. A disp.: Rossi, Sportiello, Palomino, Koopmeiners, Muriel, Pezzella, Hateboer, Scalvini, Miranciuk, Ilicic, Pasalic, Piccoli. All.: G.P. Gasperini

Arbitro: G. Ayroldi Ammoniti: Freuler (A), Malinovskyi (A), Zappacosta (A), Cuadrado (J), Rabiot (J), Demiral (A), Djimsiti (A), Locatelli (J)

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Il calcio di Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Serie A

(Photo credit: Atalanta Bergamasca Calcio)

Link foto: https://www.facebook.com/atalantabc/photos/a.269019403123114/6907380152620306/

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?
Back to top button