Calcio

Juventus U23, il sogno ora è la Serie B

La Juventus U23, nella giornata di ieri, si è portata a casa la finale di Coppa Italia Serie C. I ragazzi di Fabio Pecchia hanno battuto la Ternana – in rimonta – per 2-1 al Manuzzi di Cesena. Ternana subito in vantaggio al 6′ con Mammarella che pennella su calcio di punizione, ma la reazione dei bianconeri non si fa aspettare e al 12′ arriva il pareggio di Brunori su rigore. Partita che viene – poi – decisa a fine primo tempo da Rafia che sigla il 2-1, risultato tenuto stretto fino al triplice fischio.

Quello di ieri è un successo che riempie d’orgoglio la società Juventus, la prima – e fino ad ora ancora l’unica – squadra ad avere la Seconda Squadra in campionati minori. Ha parlato così Federico Cherubini, Head of Football Teams & Football Areas dei bianconeri, alla Gazzetta dello Sport, prima della finale. “Se penso al 2018, vedo un percorso iniziato con fermezza dal presidente. Vincere un trofeo è prestigioso ma per noi è importante quello che facciamo come costruzione e valorizzazione dei giocatori“. Valorizzazione dei giocatori che negli anni è stata fatta in maniera egregia, partendo da Moise Kean (venduto all’Everton per 30 milioni), passando per Nicolussi Caviglia (in prestito al Perugia) fino a Simone Muratore (subentrato nei minuti finali di Juventus-Lecce e destinato all’Atalanta per 8 milioni).

Credit: Juventus FC via Getty Images

Ora per la Juventus U23 la faccenda si fa interessante: dopo il successo in Coppa Italia Serie C il sogno è la promozione in Serie B. Promozione che è possibile – se qualcuno se lo stesse chiedendo – al contrario di quanto succede in Bundesliga con il Bayern II. Infatti i bianconeri potrebbero andare in Serie B secondo quanto scritto dal regolamento, come confermato dal comunicato n°140 della FIGC del 19 giugno 2019. I ragazzi di Pecchia entrano così a far parte della griglia dei Playoff di Serie C, la Juve U23 (10a in campionato) accede quindi agli spareggi insieme alle terze. E’ fondamentale ricordare che ai Playoff hanno rinunciato ben 5 squadre: Pontedera, Arezzo e Pro Patria (girone A), Modena e Piacenza (girone B).

In attesa dei risultati dei match del primo turno, la Juventus U23 si gode il suo primo trofeo e aspetta di scoprire il suo futuro avversario. La Serie B è sogno concreto.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter dell’autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Back to top button