Sport

Kairi Sane: grande occasione persa per la WWE

Ormai manca solo l’ufficialità: Kairi Sane lascerà la WWE dopo circa tre anni di permanenza nella compagnia di Stamford. La nipponica vuole tornare in patria per stare più tempo con il marito e terminare la sua carriera in patria. Cosa resta dell’avventura americana della stella della STARDOM?

Kairi Sane: addio sui social

https://www.instagram.com/p/CC4yANbhNgx/?utm_source=ig_embed
Una foto che lascia sicuramente poco spazio all’immaginazione – Fonte: account Instagram WWE

Dopo mesi di illazioni, il futuro di Kairi Sane è ormai definito. La sua avventura in WWE è volta al termine, la scelta è della stessa ragazza che vuole passare più tempo con il compagno e tornare in Giappone. La compagnia dei McMahon ha diffuso questa foto di Kairi in lacrime dopo essere stata sconfitta da Bayley nell’ultima puntata di RAW. Uno dei rumor più insistenti sul futuro della giovane la vedono di ritorno nella STARDOM, compagnia che la lanciò nel mondo del wrestling nel 2012, prima di ritirarsi.

L’avventura in WWE

WWE: Kairi Sane returns to the ring after suffering concussion
Un talento sicuramente sprecato – Fonte: WWE.com

Il palmares di Kairi in WWE è sicuramente di tutto rispetto: vincitrice del primo Mae Young Classic nel 2017, NXT Women’s Championship e una volta WWE Women’s Tag Team Champion. Nonostante ciò l’avventura in terra americana della giapponese ha lasciato l’amaro in bocca sopratutto a chi la ha ammirata nella STARDOM. Nella sua terra natia la Pirate Princess è una delle atlete più dominanti nella compagnia di wrestling femminile più importante al mondo.

In WWE, ad eccezione del Mae Young Classic, è sempre stata proposta come una delle tante; persino ad NXT non riuscì ad imporsi realmente perdendo il titolo femminile inseguito per un anno dopo solo due mesi da campionessa. Approdata nel main roster venne assegnata a Smackdown dove formò con Asuka le Kabuki Warriors affiancate da Paige come manager. Con la sua connazionale riesce a vincere l’unico titolo nel main roster, i titoli di coppia femminili appunto, ad Hell in a Cell 2019 sconfiggendo Alexa Bliss e Nikki Cross grazie ad un turn heel.

Nonostante l’ottima interpretazione del nuovo personaggio non arrivano altre occasioni titolate per Kairi Sane con la WWE che punta maggiormente su Asuka come avversaria di transizione per la campionessa di RAW Becky Lynch. A Wrestlemania 36 le Kabuki Warriors perdono i titoli contro le ex campionesse. Con la maternità di Becky Lynch la compagnia punta su Asuka come nuova campionessa portando così Kairi sempre più lontana dagli schermi anche a causa di diversi infortuni causati da Nia Jax. Il resto è storia recente: con la faida fra Asuka e Sasha Banks sono state riproposte le Kabuki Warriors ma ormai Kairi aveva fatto la sua scelta: tornare in giappone.

Ritorno di Kairi Hojo?

Has Kairi Sane signed a new contract with the WWE? | The SportsRush
Kairi come membro delle Kabuki Warriors – Fonte: WWE.com

Un vero peccato sprecare così un talento ancora nel pieno della carriera (compirà 32 anni a settembre) che ha mostrato di essere una delle migliori in ring performer al mondo e una babyface naturale con cui è estremamente facile empatizzare. Nella STARDOMRIVEDREMO sicuramente l’atleta che tanto abbiamo apprezzato, tornando verosimilmente a farsi chiamare Kairi Hojo, ma rimarrà sicuramente l’amaro in bocca per la carriera di Kairi in WWE che meritava sicuramente più chances.

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia: https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

Pagina Facebook Metropolitan Wrestling: https://www.facebook.com/wrestlingmetropolitan

Twitter Metropolitan Magazine Italia: https://www.twitter.com/MMagazineItalia

Back to top button