Kate Winslet vittima di body shaming dopo Titanic: “Tutti commentavano il mio fisico”

Kate Winslet la Rose del film colossal Titanic, che ha fatto sognare e innamorare una generazione, racconta i retroscena del suo successo. Ha affermato di essersi sentita “bullizzata dai media”.

Kate Winslet in Titanic

Sapere a distanza di oltre vent’anni dall’uscita di Titanic che Kate Winslet fosse stata vittima di body shaming lascia un pò perplessi. Nel colossal Kate Winslet interpreta la diciassettenne Rose che rapisce il cuore di Jack, Leonardo di Caprio, lasciandosi trascinare in una storia d’amore scandalosa ed invisa a molti. Chi ricorda il film ricorda, certo, le sue forme nelle scena di nudo del ritratto. Le forme della Winslet, peraltro pienamente rispondenti ai canoni estetici del 1912 -anno in cui era ambientato il film- risultano oggettivamente armoniche nella loro interezza. Si comprenderebbe un pizzico di invidia per l’aver girato le scene d’amore con il bel Leonardo ma, non si capisce l’accanimento contro il suo aspetto fisico.

kate-winslet-vittima-di-body-shaming
Kate Winslet e Leonardo di Caprio in Titanic- Photo Credit: Web

Le dichiarazioni di Kate Winslet

Kate Winslet, ospite del Podcast di Marc Maron WTF, ha affermato dopo molti anni dall’uscita del film Titanic che:

Fin dal primo giorno i media sono stati ossessionati dal mio fisico, sono stata criticata pesantemente e la stampa inglese è stata piuttosto scortese con me”

La Winslet confessa di essersi sentita:

“vittima di bullismo, se devo essere sincera. Ricordo di aver pensato, ‘Tutto questo è orribile, spero che passi’. Alla fine è passato, ma mi ha fatto capire che se questo era il modo in cui ci si sente a essere famosi, non ero pronta per niente a essere famosa.”

Da quest’esperienza, in cui Kate Winslet è stata vittima di body shaming da parte dei media, ne sono derivate le sue successive scelte in tema di carriera artistica. Dopo essersi dedicata a lungo a progetti piccoli di natura indipendente, divenuta una donna forte e sicura e non più una ragazzina alle prime armi, è ritornata ad aver successo sul grande schermo. Da ultimo l’attrice è una probabile candidata all’Oscar per il ruolo della paleontologa Mary Anning in Ammonite  di Francis Lee. Vedremo, poi, Kate Winslet di nuovo diretta da James Cameron in Avatar2.

Le star e il body shaming

Da Arisa a Lady Gaga, passando per Vanessa Incontrada, la lista delle celebrity che come Kate Winslet hanno dovuto fare i conti con il body shaming è lunga. Anne Hathaway, Alyssa Milano e Kim Kardashan sono state aspramente criticate da tabloid e cyber bulli per aver preso peso durante le loro gravidanze. Celine Dion e Ariana Grande, invece, sono prese in giro per la loro magrezza.

I nomi citati sono solo alcuni e peraltro elencati semplicemente a scopo esemplificativo. L’unico tratto in comune che hanno è quello di appartenere a donne. Perchè Jonny Deep o George Clooney rimangono sempre dei gran fighi anche se prendono qualche chilo in più?

A quanto pare l’unica cosa necessaria è un intervento sulle coscienze. Bisognerebbe ripartire dai valori del rispetto,e prima ancora dalla demolizione dei canoni artefatti relativi alla bellezza femminile.

Seguici su

Facebook e Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA