Calcio

Kolasinac, Milik, Kean, Torreira e Rangnick: ecco la rivoluzione della Roma

Tante voci, molteplici trattative e diversi punti interrogativi da sistemare al più presto. Mentre la squadra diretta da Paulo Fonseca continua a sostenere i primi allenamenti della nuova stagione, la società appena acquistata dalla famiglia Friedkin si muove incessantemente per migliorare la rosa a disposizione del mister portoghese gettando, inevitabilmente, un occhio al bilancio. L’obiettivo principale, come quasi tutte le compagine della Serie A, è realizzare plusvalenze in sede di calciomercato per arieggiare i conti del club. La Roma è una delle protagoniste principali delle contrattazioni. In entrata ed uscita. Sono tantissime, infatti, le operazioni che gli uomini mercato di Trigoria dovranno condurre fino al termine di questa insolita sessione. In caso di addio ad Aleksandar Kolarov piace Sead Kolasinac, mentre in avanti Arek Milik (e forse Moise Kean) potrebbe raccogliere la pesante eredità di Edin Dzeko. Attenzione anche a Lucas Torreira, centrocampista dell’Arsenal cercato dalla Fiorentina che potrebbe arrivare nella Capitale in cambio di Amadou Diawara.

Schick verso il Leverkusen. Sulla fascia idea Kolasinac - Forzaroma.info

Kolasinac per Kolarov: dall’Arsenal anche Torreira?

Quanti nomi in orbita Roma. Il primo compito in casa giallorossa sarà trovare un degno sostituto di Aleksandar Kolarov, terzino sinistro ex Manchester City entrato prepotentemente in orbita Inter. Trovato l’accordo con i capitolini (1,5/2 milioni di euro), i nerazzurri dovranno sistemare i conti con Alessandro Lucci, nuovo procuratore del serbo: l’agente chiede un biennale mentre i meneghini offrono un anno con opzione per il secondo. Una soluzione si troverà. Potrebbe essere Sead Kolasinac dell’Arsenal, secondo La Gazzetta dello Sport, il sostituto dell’attuale terzino sinistro romanista. Il bosniaco, all’occorrenza, può ricoprire anche il ruolo di centrale di difesa.

Con i Gunners, i giallorossi starebbero parlando anche di Lucas Torreira: ai britannici piace moltissimo Amadou Diawara ed il metronomo uruguaiano dovrebbe rientrare nella trattativa. Nelle ultime ore, però, la Fiorentina di Rocco Commisso, secondo La Nazione, avrebbe accelerato significativamente per il centrocampista. Gli inglesi, interessati all’ex Napoli, attendono una mossa dei capitolini prima di dare il via libera ai toscani.

Milik (Getty Images)
Milik (Getty Images)

Milik l’erede di Dzeko, insieme al polacco in pole anche Kean dell’Everton

Come lo scorso anno, la Roma deve gestire la telenovela Edin Dzeko. Questa volta, però, il bosniaco veleggerebbe (con famiglia al seguito) verso Torino. Sono ore di riflessione per l’attuale capitano dei giallorossi: il richiamo della Juventus è forte così come il legame con i capitolini. Guido Fienga è pronto a trattenerlo ma se il numero nove decidesse di recidere il rapporto con la Roma, il CEO non si opporrebbe accettando l’offerta da 10 milioni di euro più 2 di bonus. Non sono escluse, tuttavia, contropartite tecniche dei bianconeri.

In questo caso, gli uomini mercato romanisti virerebbero su Arek Milik cercando di trovare un accordo, sempre complicato, con Aurelio De Laurentiis. Al Napoli piacciono Cengiz Under ed Alessio Riccardi ma, oltre ai due cartellini, vorrebbe incassare 20 milioni di euro. Una pretesa che la Roma giudica eccessiva: il contratto del polacco con i partenopei scadrà, infatti, il prossimo anno. Si tratta. Ai giallorossi serve anche un vice Dzeko/Milik dopo la partenza di Nikola Kalinic: secondo Il Corriere dello Sport, grazie alla regia di Mino Raiola, potrebbe andare in scena un scambio di prestiti tra Roma ed Everton che coinvolgerebbe i cartellini di Moise Kean ed Alessandro Florenzi.

Rangnick alla Roma?

Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, Ralf Rangnick potrebbe lavorare con la Roma dopo un lungo corteggiamento con il Milan. Il tedesco ha lanciato messaggi ai giallorossi (“Grandi tradizioni, non vince da troppo tempo“) che, dal canto loro, hanno ascoltato con estrema attenzione. Il teutonico potrebbe ricoprire il ruolo di direttore tecnico o sportivo nella nuova società guidata da Dan Friedkin. Una vera e propria rivoluzione.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button