Moda

La “chips bag” Balenciaga: quando le patatine diventano luxury

Se aveva già fatto scalpore con la “trash bag”, questa volta Balenciaga si dà agli snack ed esce con la nuova “chips bag”: un pacchetto di patatine Lay’s usato come pochette. L’unica differenza? Il logo “Balenciaga” ne fa aumentare il prezzo di appena 1.800 dollari.

La nuova “chips bag” Balenciaga

Photocredit:culturacolectiva.com

Un sacchetto di patatine è il nuovo trend lanciato da Balenciaga per la collezione primavera- estate 2023. Dopo la tanto discussa “trash bag”, ovvero un sacco della spazzatura usato come pochette, è ora il turno di rifornirsi al supermercato. La nuova moda infatti va di pari passo con le patatine Lay’s, a cui il marchio aggiunge la propria firma facendole slittare da pochi dollari a quasi 2000.

La nuovissima pochette sarà disponibile in due versioni: una con il classico sfondo giallo e l’altra verde, che di solito contiene le patatine al lime. Ancora una volta il marchio è stato ampiamente criticato sui social per aver messo in vendita ad un prezzo spropositato oggetti comunemente reperibili a pochi spiccioli. Il designer ha spesso dichiarato che alcuni dei suoi pezzi sono una critica al consumismo odierno, che sia anche questa una provocazione?

Alle critiche e alle richieste di spiegazioni risponde il direttore creativo Demna Gvsalia “Ho deciso di non dare più spiegazioni alle mie collezioni, ma piuttosto di esprimere il mio pensiero. La moda con la M maiuscola non dovrebbe preoccuparsi di avere una storia da raccontare. O la ami o la odi.”

Francesca De Fabrizio

Seguici su Google News

Back to top button