Una straripante Sir Safety Perugia liquida Modena con un Leon sugli scudi. Trento e Milano vincono ancora, Vibo stupisce, Monza e Cisterna brutte cadute

Prime posizioni

Nella 12a giornata del campionato di Superlega, imperiosa affermazione della Sir Safety Perugia che batte con autorità Modena e consolida il 2° posto in classifica, trascinata da uno stratosferico Leon (32p.ti), coadiuvato dai suoi compagni Lanza e Atanasijevic, entrambi in doppia cifra: come dicevamo un paio di settimane fa, la Sir Safety Perugia sembra aver ingranato davvero la quarta e assimilato a dovere il nuovo gioco di coach Heynen. Il tabellino

Tutto molto più facile per chi segue a ruota, come la Itas Trentino che ha violato il campo del fanalino di coda Sora. In poco più di un’ora gli uomini di Lorenzetti hanno sbrigato la pratica, controllando molto bene il match, marcato con intelligenza l’opposto dei ciociari, il brasiliano De Barros e da lì hanno costruito il loro successo che li mantiene in alto.

palleggio Radke - Globo Sora
Photo Credits: Lega Volley Serie A

Altra vittoria importante per Milano che continua nella sua striscia positiva di risultati, questa volta a scapito della Top Volley Cisterna. Trascinata dal sempre più “re dei bomber” Aziz, anche questa volta 30 p.ti finali, la squadra di Piazza ha vinto agevolmente il primo e terzo set, cedendo il secondo ai vantaggi e soffrendo molto nel quarto, dopo che i pontini avevano operato una gran rimonta, avendo la meglio solo nelle battute finali. Cisterna di contro, incamera una nuova sconfitta che la precipita sempre più nella “zona rossa”, gli uomini di coach Tubertini devono assolutamente invertire la rotta per non trovarsi invischiati nella lotta salvezza, tornando a fare punti.

Centro classifica

Nel centro classifica, anche qui una nuova sconfitta per la Kioene Padova, questa volta giustificata, visto che giocava contro i campioni del Mondo della Lube. Poco hanno potuto i patavini, pagando fin troppo le basse percentuali in attacco con Hernandez un pò sottotono: della Lube che dire, i ragazzi di De Giorgi non conoscono altro che la vittoria in questo campionato, undicesima su altrettante partite giocate, cosa che la confermano come squadra da battere.

schiacciata Rychlicki-Lube Civitanova
Photo Credits: Lega Volley Serie A

Bella e sofferta invece nell’anticipo, la vittoria di Piacenza che ha avuto la meglio su Ravenna solo al quinto set, con un Kooy in giornata super ed un eterno Fei in gran spolvero, i piacentini hanno davvero sofferto molto il gioco dei romagnoli che hanno messo sempre in grossa difficoltà gli uomini di Gardini, con le loro due puntuali bocche di fuoco quali Vernon e Ter Horst, anche sabato in doppia cifra. Piacenza continua a fare punti ogni domenica e scalare la classifica, attesa nel prossimo turno a Cisterna in un vero e proprio scontro diretto.

In coda

In coda bella e importante la vittoria di Vibo sulla Vero Monza, la formazione calabrese continua a giocare bene e raccogliere punti pesanti e preziosi, alla seconda vittoria consecutiva, piazzando ben cinque uomini in doppia cifra nel tabellino finale, dove spicca Mengozzi con 11 p.ti all’attivo e l’82% in attacco. Davvero complimenti agli uomini di coach Cichello. Monza invece perde ancora terreno e si ritrova ad un passo dalla zona calda della graduatoria, nonostante il rientro del regista Orduna, i brianzoli faticano a trovare continuità di risultati e di gioco, devono lavorare e far riquadrare il cerchio in vista dei prossimi match, ad iniziare da quello contro Padova di sabato prossimo.

muro Vibo Valentia
Photo Credits: Lega Volley Serie A

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA