Laura e Biagio Stadi 2019 | San Siro 04/07/2019 [Live Report]

Laura Biagio Stadi 2019: dopo le date di Bari e Roma ieri sera è stata la volta di Milano.

Metropolitan Magazine Italia a Milano per raccontarvi la data del tour Laura Biagio Stadi 2019.

San Siro ha accolto la stella e il suo storico cantautore. Un sodalizio artistico che funziona, quello tra Laura Pausini e Biagio Antonacci, come testimoniano i venticinque anni di amicizia e collaborazione tra i due cantanti.

“Un lunghissimo pianobar: questo tour nasce dal semplice desiderio di fare, per assurdo, il pianobar negli stadi”. Lo avevano detto e così è stato, i due cantanti si sono divisi una scaletta di trentatre canzoni tra pezzi singoli e medley, tutti riarrangiati per l’occasione.

Lo spettatore ha l’immediata percezione di assistere ad uno show insolito, diverso dai soliti concerti; non potrebbe essere altrimenti quando il direttore artistico si chiama Luca Tommassini, uno che non lascia mai nulla al caso. Il palco è composto da quattro passerelle che riprendono le iniziali dei due cantanti e formano il logo del tour.

L’inizio è esplosivo: Laura e Biagio intonano Emergenza d’amore e accolgono il pubblico sospesi a sei metri d’altezza, mentre imbracciano una chitarra corallo e una ottanio, i colori del tour. Inizia così il live che intratterrà i circa 45mila spettatori per circa tre ore.

Laura e Biagio cantano - Laura Biagio Stadi 2019
Laura Biagio Stadi 2019 © Salvatore Russo

La musica sempre protagonista, da sottofondo ad un vero e proprio show dal sapore americano: luci, schermi, danze, video, omaggi a grandi artisti quali Freddie Mercury e Charlie Chaplin e poi Van Gogh.

Laura e Biagio condividono lo stesso palco senza mai pestarsi i piedi. Cantano, ballano, si raccontano, scherzano e si prendono in giro. Da un lato Biagio, a tratti senza voce ma artisticamente sempre in punta di piedi, e dall’altro Laura, che di voce ne ha da vendere, una vera e propria forza della natura. Una formula vincente quella che vede due tra i più importanti esponenti della canzone italiana proporre i loro classici, alternandosi e “scambiandosi” i più importanti successi con un effetto canoro e musicale sorprendente e intrigante.

Biagio Canta - Laura Biagio Stadi 2019
Laura Biagio Stadi 2019 © Salvatore Russo

Il pubblico si diverte insieme a loro e li segue in ogni passo.

Laura Canta - Laura Biagio Stadi 2019
Laura Biagio Stadi 2019 © Salvatore Russo

A due terzi della serata forse la parte più intima del concerto, quando il palco diventa un loft. Gli schermi vengono sollevati e fanno spazio ad un divano, un caminetto, le luci di casa. Per lo spettatore è facile immaginare quel salottino di casa dove, tra una chitarra e un pianoforte, si sono unite indissolubilmente la penna di Biagio e la voce di Laura.

VivimiCome se non fosse stato mai amoreIris, sono i classici che accompagnano verso il gran finale una serata per molti indimenticabile, poi chiusa in bellezza da pezzi da novanta come Non vivo più senza teInvece noTra te e il mare.

Ringraziamenti
Laura Biagio Stadi 2019 © Salvatore Russo

Salvatore Russo

© RIPRODUZIONE RISERVATA