Basket

LBA: crisi senza fine per Brescia, a Milano il derby

Ottava giornata di LBA praticamente dimezzata a causa dei focolai di Covid-19 che hanno colpito parecchie squadre. Sul parquet si sono disputate solamente quattro partite sulle otto previste. Milano e Brindisi non interrompono il momento magico, bene anche Varese, mentre sembra non voler uscire dalla crisi Brescia.

Brescia – Trento, 8^ giornata di LBA / Ufficio Stampa Aquila Trento – Marcello Oberosler

Milano e Brindisi non sbagliano più

L’ottava giornata di LBA conferma il momento molto positivo per la prima e la seconda forza del campionato. L’A|X Armani Exchange Milano mantiene l’imbattibilità e la vetta della classifica grazie alla vittoria nel derby molto sentito contro l’Acqua S.Bernardo Cantù. I canturini rimangono in partita fino all’intervallo, poi i meneghini dilagano grazie ad un parziale di 30-14 arrivato nel terzo periodo. Ago della bilancia Il Chacho Sergio Rodriguez, autore di una prova spaziale da 24 punti, con ben otto triple realizzate. In doppia cifra tra le fila dell’Olimpia anche Kyle Hynes con 14 punti e Shavon Shields con 13, mentre Cantù si arrende nonostante i 18 punti di Jaime Smith.

Settima vittoria consecutiva per la Happy Casa Brindisi, unica inseguitrice di Milano a due lunghezze di distanza dalla vetta. I pugliesi vincono abbastanza agevolmente il big match di giornata con il Banco di Sardegna Sassari con il punteggio di 100-87. Brindisi trainata dal suo quartetto di americani: D’Angelo Harrison è il miglior marcatore della Happy Casa con 24 punti, sostenuto dai 17 di Darius Thompson, dai 17 (e 10 rimbalzi) di James Bell e dai 15 di Nick Perkins. Per Sassari, alla terza sconfitta nelle ultime quattro partite, da segnalare la grande prestazione del solito Miro Bilan, autore di 29 punti e 7 rimbalzi.

Gli altri risultati di LBA

E’ crisi nera per la Germani Basket Brescia, che tra LBA ed Eurocup raccoglie la settima sconfitta consecutiva. Con l’Aquila Trento arriva la sesta sconfitta stagionale in campionato, “ottenuta” con il punteggio di 80-73. Brescia parte meglio e chiude il primo quarto sul 25-13, ma poi crolla e arriva l’inesorabile rimonta di Trento, che nel quarto quarto chiude il match con un parziale di 21-14. Kelvin Martin tra le fila della Dolomiti Energia chiude con una doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi, mentre Gary Browne e Victor Sanders si fermano a quota 16 punti a testa. Sugli scudi per Brescia Christian Burns, a referto con 18 punti.

Una stoica Virtus Roma col roster molto corto sfiora un’altra impresa, ma cede il passo all’Openjobmetis Varese, che sorride con il punteggio di 98-88. Prova maiuscola per l’eterno Luis Scola, autore di 19 punti e 15 rimbalzi. Tra le fila lombarde bene anche Anthony Morse e Toney Douglas con 18 punti a testa, mentre la partita del neo acquisto Jalen Jones dura solamente 30 secondi a causa di una possibile rottura del tendine d’achille. La Virtus si aggrappa al suo uomo più in forma, Tommaso Baldasso, che chiude con 26 punti e 8 assist. Da segnalare anche i 25 punti di Luca Campogrande.

La classifica di LBA

Tanti asterischi nella classifica di LBA, viste le tante partite rinviate.

  1. A|X Armani Exchange Milano 16
  2. Happy Casa Brindisi 14
  3. Umana Reyer Venezia 10*
  4. Virtus Segafredo Bologna 8*
  5. Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 8é
  6. Banco di Sardegna Sassari 8
  7. Dolomiti Energia Trentino 8
  8. UnaHotels Reggio Emilia 6***
  9. Openjobmetis Varese 6
  10. Allianz Pallacanestro Trieste 4***
  11. Acqua S.Bernardo Cantù 4***
  12. De Longhi Treviso 4***
  13. Vanoli Cremona 4**
  14. Germani Basket Brescia 4
  15. Virtus Roma 4
  16. Fortitudo Bologna 2*

Seguici su:

Metropolitan Magazine

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Metropolitan Basket

Back to top button