Basket

LBA: Olimpia in scioltezza, Virtus Bologna col brivido

Si chiude il sipario sulla seconda giornata di LBA, con l’Olimpia Milano che non lascia scampo a Treviso. Vittoria al fotofinish per la Virtus Bologna a Brescia, mentre cade in casa Sassari. Sorridono anche Venezia e Brindisi.

Milano senza problemi

Milano – Treviso (LBA) / olimpiamilano.com

L’A\X Armani Exchange Milano non ha problemi contro la De Longhi Treviso, sconfitta con un netto +40. Il risultato finale parla infatti di un netto 104-64, con i meneghini in controllo già dal primo quarto, terminato 24-12. Zach Leday è il miglior marcatore della sfida con 25 punti personali, aggiungendo anche 12 rimbalzi. Dalla panchina da segnalare i 15 punti di Shavon Shields, il salvatore di Milano nella prima giornata di Eurolega.

E’ la prima sconfitta stagionale invece per Treviso. Christian Mekowulu è il miglior realizzatore con 17 punti, mentre va in doppia cifra anche Tyler Cheese con 10 punti.

Virtus Bologna all’ultimo respiro

Brescia – Virtus Bologna / Ciamillo-Castoria

Partita molto più combattuta invece per la Virtus Bologna, che a Brescia supera la Germani padrona di casa con il punteggio finale di 81-80. Partita sempre in equilibrio: nel finale è decisivo il tiro libero proprio dell’ex Germani Awudu Abass. Difatti il tiro di Brescia allo scadere non va a bersaglio, e la Virtus rimane a punteggio pieno in classifica.

Il migliore delle Vu Nere è il solito Milos Teodosic, che guida i suoi con una solida prestazione da 19 punti e 7 assist. Il game high invece è per la neo guardia bresciana Kenny Chery, autore di 24 punti con 6/8 da tre punti.

Su Venezia, giù Sassari

Sassari – Trieste (LBA) /Luigi Canu

Resta a punteggio pieno anche la Reyer Venezia, che ha la meglio abbastanza agevolmente della Vanoli Cremona con il punteggio di 83-66. Partita sempre nella mani dei lagunari, i quali dimostrano un gran gioco di squadra. A dimostrarlo c’è il tabellino: Jeremy Chappell guida tutti con 15 punti, seguito dai 14 a testa per Stefano Tonut e Mitchell Watt, dai 12 di Austin Daye e dagli 11 di Isaac Fotu. Il game high però è per la guardia di Cremona TJ Williams, autore di 19 punti.

A sorpresa invece cade la Dinamo Sassari, superata per 74-72 dalla Pallacanestro Trieste. Decisivo il quarto finale, dove gli ospiti piazzano un parziale di 22-16 ribaltando il risultato. Grande prova per Juan Fernandez, autore di 20 punti personali, mentre a Sassari non bastano i 16 punti a testa realizzati da Vasa Pusica e Filip Kruslin.

Gli altri risultati di LBA

Dopo la vittoria con Brescia rimane a punteggio pieno la Pallacanestro Varese, che fa un’altra vittima illustre avendo la meglio della Fortitudo Bologna con il punteggio di 88-83. Toney Douglas decisivo coi suoi 20 punti (5/9 da 3 punti), mentre sono vani per la Effe i 17 punti a testa di Tre’Shaun Fletcher e Todd Withers.

Stop per la Virtus Roma, la Happy Casa Brindisi si sblocca prendendosi la prima vittoria stagionale in LBA. I pugliesi trionfano con un netto 92-67, con i 22 punti messi a segno da D’Angelo Harrison. Jamil Wilson è il miglior marcatore dei capitolini, con 18 punti.

Nel posticipo l’Acqua S.Bernardo Cantù supera la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 81-72, con il parziale di 26-13 nel quarto finale che ribalta il risultato finale in favore dei canturini. James Woodard e Jaime Smith prendono per mano Cantù, realizzando 18 punti a testa e regalando la prima vittoria stagionale al club lombardo. Per Pesaro da segnalare i 18 punti di Justin Robinson.

Nell’anticipo della seconda giornata invece vittoria per la Grissin Bon Reggio Emilia, Aquila Trento sconfitta 87-81.

Seguici su:

Metropolitan Magazine

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Metropolitan Basket

Back to top button