Informare

Logistica con i robot autonomi

I robot mobili autonomi (AMR) sono stati installati nei magazzini fin dai primi anni 2000. Come viene descritto in modo molto dettagliato nel sito Tech4Future sono stati utilizzati dalle principali aziende di logistica per ottimizzare il trasporto, il rifornimento e la gestione delle scorte grazie alla loro capacità di coprire autonomamente un’area del magazzino e di trasportare materiali. Ma se l’emergenza pandemica non fosse esistita, quale sarebbe stato il ritmo di sviluppo di questi dispositivi robotici? Utilizzeremmo ancora le soluzioni PalletBot di tutti i giorni o vedremmo i dispositivi umanoidi operare a fianco dell’uomo in magazzino?

Robot mobili autonomi (AMR) per l’emergenza pandemica

Gli AMR possono essere utilizzati per consegnare forniture mediche e cibo in caso di emergenza pandemica. In caso di pandemia, gli AMR potrebbero essere utilizzati per consegnare vaccini e altre forniture mediche in aree difficili da raggiungere. Possono anche fornire informazioni sulla posizione delle persone colpite dalla malattia, consentendo alle organizzazioni umanitarie di indirizzare le proprie risorse in modo più efficace.

Gli AMR sono utili anche per la consegna di cibo durante un’emergenza. In molti casi, le consegne di cibo sono necessarie in tempi rapidi per evitare la fame. La tecnologia AMR consentirà una consegna tempestiva ed efficiente di cibo durante le pandemie e altre emergenze.

Robot AMR: una tendenza globale che sconvolge la catena di approvvigionamento

Il settore della logistica è nel mezzo di una grande trasformazione. Nell’ultimo decennio, l’automazione è diventata un fattore chiave per l’efficienza e le prestazioni della supply chain. L’uso di robot autonomi è stato adottato da settori come quello manifatturiero e della distribuzione, ma questo fenomeno è destinato a sconvolgere la logistica?

I robot autonomi vengono utilizzati nei magazzini dal 2010 per aiutare a prelevare gli ordini, pallettizzare e svolgere altre attività. Molte aziende hanno anche implementato i veicoli a guida automatica (AGV) nelle loro operazioni di magazzino. Gli AGV sono in grado di muoversi autonomamente all’interno dell’area designata per prelevare o consegnare gli articoli nella posizione appropriata.

Ora la tecnologia viene utilizzata in ambienti più complessi, compresi quelli esterni. Ciò significa che i camion autonomi potrebbero presto circolare sulle strade pubbliche insieme ai veicoli a guida umana.

L’anno scorso, infatti, Amazon ha annunciato l’intenzione di effettuare consegne in due ore con veicoli aerei senza pilota (UAV) in Australia e il gigante dell’e-commerce Alibaba ha dichiarato di voler utilizzare i droni per le consegne in Cina entro il 2020.

I vantaggi dei robot mobili autonomi nella logistica

La logistica e la gestione della catena di approvvigionamento sono state sconvolte da robot mobili autonomi. Questi robot vengono utilizzati per le consegne dell’ultimo chilometro, la gestione dell’inventario e l’automazione del magazzino in quanto numerosi sono i vantaggi derivanti dal loro utilizzo:

  • Riduzione dei costi: L’automazione consente di risparmiare sui costi di manodopera, assicurazione e carburante. In alcuni casi, è possibile eliminare del tutto la necessità di magazzini. Ad esempio, Amazon sta testando i suoi droni Prime Air per consegnare i pacchi entro 30 minuti o meno.
  • Maggiore produttività: I robot non hanno bisogno di pause o vacanze come gli esseri umani, quindi possono lavorare 24 ore su 24, se necessario. Ciò significa maggiore capacità ed efficienza quando si tratta di portare i prodotti dal punto A al punto B in modo rapido ed efficiente.
  • Riduzione dell’impatto ambientale: I robot non hanno bisogno di dormire o mangiare come gli esseri umani. È possibile programmarli per funzionare automaticamente in determinati momenti della giornata o della settimana, senza dover assumere personale aggiuntivo o pagare gli straordinari.

In conclusione

Da un lato, gli AMR sono utili nei magazzini delle grandi aziende: permettono di spostare rapidamente migliaia di pallet senza intervento umano. D’altra parte, richiedono una costruzione speciale del magazzino, simile a un’arena, che aumenta significativamente i costi e le spese di capitale. Di conseguenza, sono comparsi nuovi standard di autosviluppo che non consentono agli utenti di effettuare installazioni su larga scala di robot mobili autonomi nei loro magazzini utilizzando la tecnologia attuale.

Mr. Red

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e questo è quanto basta.
Back to top button