Musica

“L’ombelico del mondo”: energia in musica

Era il 4 aprile del 1995 quando Jovanotti pubblicò il singolo “L’ombelico del mondo”. Scritto con Michele CentonzeSaturnino Celani e Pier Foschi, il brano fu pubblicato nella raccolta “Lorenzo 1990 – 1995” e fu candidato agli MTV Europe Music Awards per l’International Viewer’s Choice Award. Forse neanche Jovanotti immaginava la potenza evocativa di questa canzone dal ritmo travolgente. Oggi il ritmo cadenzato dei tamburi è un appuntamento immancabile in tutti i concerti di Lorenzo. In occasione del “Jova Beach Party” “L’ombelico del mondo” è stato il brano clou della mega festa che ha chiuso un’era.

È così, dopo venticinque anni, è impossibile restare fermi quando incalza il tum tum, danza liberatoria e tribale con la quale inizia il rito. Il vaso di pandora si schiude ed esplodono esperienze che raccontano il prima e forse anche il dopo del viaggio fisico e metaforico di Lorenzo. Canzone mai sorpassata e sempre attuale. Jovanotti sciorina frase dopo frase un testo inclusivo, fatto di incontri e scoperte. Etnico e pieno di fiducia nel futuro, ci trascina in un immaginario colorato, danzante, travolgente, appassionante. Sale il ritmo e sale l’adrenalina. Le parole diventano suoni ed ogni momento è quello giusto per lasciarsi andare. Iniziare un viaggio nell’imprevisto e nell’inesplorato, per attraversare il mondo all’interno di se stessi. E anche oggi la magia funziona, nell’attualità, tra le nostre pareti domestiche. Per conoscere e per conoscersi.

"L'ombelico del mondo" di Jovanotti compie 25 anni
“L’ombelico del mondo” di Jovanotti compie 25 anni – Photo Credits: Dirty little review

“L’ombelico del mondo” e la chiave magica

Lorenzo sembra avere la chiave magica per condurci in un’altra dimensione. Lui apre e noi siamo là, davanti ad un paesaggio esotico, che non ha confini. Confonde barriere e colori. Ogni incontro diventa occasione per imparare, apprendere che gli altri siamo noi, al di là delle differenze e delle distanze. Una canzone che è sempre una festa e vale più di un riascolto. Un momento fuori dal tempo e dallo spazio. Parole scritte venticinque anni or sono che potrebbero essere state scritte ieri. Ritmi talmente avanti per l’epoca che sono avanti ed improbabili ancora oggi. Lo stesso Jovanotti, autore di canzoni di enorme successo, non ha mai realizzato nulla che abbia la stessa potenza tribale e a stessa immediatezza. Energia allo stato puro!
Seguici su Metropolitan Magazine e su Metropolitan Magazine Music

Back to top button