Calcio

Lotta scudetto Serie A: il Milan “vede” il traguardo, l’Inter spera ancora

Adv

Serviranno gli ultimi, infuocati, novanta minuti di gioco per assegnare il titolo del campionato italiano di massima serie. La lotta scudetto in Serie A è ancora appesa ad un filo, anche se l’ago della bilancia propende fortemente dal lato rossonero di Milano. Grazie alle due vittorie nella giornata di ieri, infatti, Milan ed Inter hanno rimandato il verdetto all’ultimo atto: Stefano Pioli vede vicinissimo il traguardo, mentre Simone Inzaghi deve sperare in un vero e proprio miracolo sportivo. Basterà un punticino in quel di Sassuolo al Diavolo per laurearsi campione d’Italia.

Lotta scudetto Serie A: due vittorie ed un verdetto rimandato

Ieri pomeriggio è stato il Milan ad aprire le danze della lotta scudetto in Serie A. I rossoneri erano chiamati a vincere un incontro che poteva nascondere diverse insidie. L’Atalanta di Gian Piero Gasperini, però, è stata domata con estrema tranquillità: i bergamaschi hanno tentato qualche incursione nell’area di rigore avversaria, soprattutto nel primo tempo, ma nella ripresa i milanesi hanno risolto la contesa grazie a Leao e Theo Hernandez.

Anche la gara dell’Inter poteva nascondere diverse criticità: sul campo di un Cagliari in lotta disperata per non retrocedere, i nerazzurri hanno colto tre punti di vitale importanza per trascinare il discorso scudetto agli ultimi novanta minuti. La doppietta di Lautaro ed il gol in apertura di Darmian hanno spalancato la via della vittoria contro i sardi che avevano accorciato grazie alla rete di Lykogiannis.

Le dichiarazioni dei due tecnici alla fine delle rispettive partite

Tifosi? Dovevo salutarli, era l’ultima partita. E’ un anno che ci fanno emozionare. Il lavoro però non è ancora finito, ci manca una settimana in cui dobbiamo lavorare duramente ed essere sereni. Sono molto soddisfatto perché avevamo di fronte una squadra forte – ha detto Stefano Pioli ai microfoni di DAZN -. Difensivamente abbiamo concesso poco. Abbiamo provato tante cose per provare a trovare la soluzione giusta in zona offensiva. Questa vittoria è un altro bel premio per i ragazzi. Scudetto? Ai ragazzi ho fatto vedere un’intervista di Kobe Bryant in cui diceva che, nonostante il 2-0 nei playoff di NBA, il lavoro non era ancora finito. E lo stesso vale per noi, abbiamo fatto tanto, ma non ancora tutto. Quindi concentrazione, determinazione e serenità“.

Oggi serviva una partita seria e non era semplice dopo la vittoria del Milan – ha detto Simone Inzaghi dell’Inter a DAZN dopo il successo di Cagliari . Però abbiamo fatto una grande gara, contro un avversario spesso problematico in casa. Abbiamo fatto bene dopo una finale da 120′ e non era assolutamente scontato. Il Sassuolo avversaria del Milan? È un’ottima squadra, con grandi individualità. Sarà un’ultima giornata aperta, penso che tutti si siano divertiti quest’anno. Noi dovremo provarci fino alla fine, siamo qua e vogliamo giocarci le nostre chance. Abbiamo bisogno di una vittoria e di una loro sconfitta, è chiaro che è difficile. Io però ci ho vinto uno scudetto così (con la Lazio nel 2000 ai danni della Juve, ndr). Nel calcio non bisogna mai mollare e la squadra non l’ha mai fatto“.

(Credit foto – pagina Facebook Inter)

Related Articles

Back to top button