Motomondiale

Luca Marini, “scheggia impazzita” nel giorno del commiato di Valentino Rossi

Nel giorno del saluto ufficiale di Valentino Rossi al pubblico italiano di Misano, il fratello Luca Marini potrebbe prendersi la scena accaparrandosi, di fatto, il testimone del fratello. Una storia che la MotoGP potrebbe raccontare tra poche ore durante il Gran Premio di Misano, la nuova tappa del Motomondiale 2021. Il centauro della Ducati SKY VR46 Avintia per la prima volta davanti in griglia di partenza. Un’emozione unica che il ducatista non scorderà per tutta la vita. Adesso, però, c’è da portare avanti l’ottimo lavoro delle qualifiche nella gara che partirà alle ore 14:00. Il testimone è lì, gentilmente offerto dal fratello. Luca Marini dovrà soltanto prenderlo. Ci riuscirà?

La goia di Luca Marini dopo la grande qualifica di Misano

Ecco le parole di Luca Marini, pilota della SKY VR46 Avintia, riportate da Virgilio Sport:

Questo di oggi è un grandissimo risultato, niente da dire, è stato veramente un bel giro, ho cercato semplicemente di cogliere l’occasione. In queste condizioni così difficili la differenza tra le moto si assottiglia. Chiaro che ho sempre qualcosa di meno, ma finché non si arriva a tempi stratosferici il pilota può fare la differenza. Questo è un weekend carico di emozioni, ci sono molte cose toccanti e importanti; bisogna incanalare le emozioni nel verso giusto. È davvero tanta roba, ho dato tutto me stesso, sapevo che l’obiettivo di finire nelle prime due file era raggiungibile; all’ultima curva mi sono tenuto un po’ di margine, avevo capito che era un buon giro e ho preferito non rischiare per evitare errori. Sarà un’ottima occasione per imparare qualcosa. Ora ci godiamo questa prima fila, siamo molto contenti, abbiamo lavorato tanto e bene, c’è ancora molto da fare ma voglio finire al meglio questa stagione ed essere pronto per l’anno prossimo, possiamo fare grandi cose”.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button