Addio a Luciano Gaucci, vulcanico presidente del Perugia

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

L’ex presidente degli umbri aveva ottantuno anni. Si è spento a Santo Domingo.

Lutto nel mondo del calcio italiano: all’età di ottantuno anni si è spento Luciano Gaucci, ex presidente del Perugia a cavallo degli anni novanta e del nuovo millennio. La notizia arriva direttamente da Santo Domingo dove l’imprenditore italiano viveva ormai da molto tempo. Nella carriera da dirigente sportivo, Gaucci è stato il patron di Sambenedettese, Viterbese e Catania, nonché vicepresidente della Roma al fianco di Dino Viola.

La cavalcata del Perugia di Luciano Gaucci

Luciano Gaucci è stato uno dei presidenti più appassionati del nostro calcio. A volte sopra le righe, il suo amore per il e per le squadre da lui guidate ha scaldato il cuore di tutti i tifosi. Riuscì a portare il Perugia insieme a Serse Cosmi, che è tornato proprio negli ultimi giorni sulla panchina del “Grifone“, a giocare in Coppa Uefa vincendo l’Intertoto in finale (0-2) contro il Wolfsburg. Nel 1999 affidò, da buon precursore dei tempi, la panchina della Viterbese a Carolina Morace diventando il primo presidente ad aprire le porte del calcio maschile al sesso femminile.

Durante la sua presidenza al Perugia passarono per l’Umbria diversi campioni ma, ovviamente, il tesseramento più incredibile riguardò Saadi Gheddafi, terzo figlio del defunto leader libico Mu’ammar Gheddafi. Il mondo del calcio piange la perdita di un presidente vulcanico e verace che ha regalato al movimento calcistico italiano pagine storiche.

Seguici su Metropolitan Magazine Italia