Musica

Madame in concerto al Rock in Roma: una Voce per tutti

Madame in concerto torna a Roma, all’interno del Rock in Roma, ieri sera 5 luglio, con la sua energia travolgente. Credibile, consapevole ma leggera, Madame sul palco conferma il successo che negli ultimi anni ha ottenuto nella nuova scena musicale. Fermezza, nonostante i suoi vent’anni, su un palco consolidato come quello del Rock in Roma, Francesca Calearo (all’anagrafe): Madame in concerto tiene incollato per un’ora e mezza la platea alle sue hit, ormai sulla bocca di tutti. 

Riesce a trasmettere con sfrontatezza e sicurezza la passione e l’euforia: un equilibrio maturo che sorprende. Nonostante intorno a noi ci aspettassimo più che altro folle di GenZ, la platea era piena anche di adulti curiosi e gasati, ad apprezzare una presenza matura e completa che sul palco era a suo agio come con gli amici suoi. 

Madame in concerto, la travolgente voce inclusiva

Non soltanto canzoni, Madame in concerto crea un ponte con chi la ascolta, e lo fa molto bene. Tra una canzone e l’altra, la cantautrice vicentina esorta il pubblico, lo sprona, lo provoca come se il concerto diventasse un’occasione di riflessione. Lo fa con il gioco della “confessione” in cui ognuno può gridare a gran voce quel segreto che non può più zittire. E le canzoni, in qualche modo, sono stati per tutti lo strumento per esprimersi, superare gli stereotipi, trovare il coraggio di ammetterci a noi stessi e quindi allentare il giudizio. Il concerto di Madame diventa l’occasione per fare luce anche su questioni di genere, un’esibizione che rappresenta anche una voce (e non a caso, è anche il titolo di una sua canzone): quella corale, di tutti.

Il live si muove a ritmo, tra rap e melodia, combinati con naturalezza ed equilibro in una performance dinamica e coinvolgente. Energica, non si ferma mai, con un impatto di movimento e sonoro sempre sul pezzo. Ma non manca anche un’atmosfera intima, come quando canta “Sentimi” o “Sciccherie”.

Un’altalena di mood, sempre accompagnati dall’elettronica che domina l’evento, Madame in concerto sembra consolidare e dare forma a un nuovo linguaggio musicale: giovane, fresco, originale. La cantautrice sembra “aprire” il palco, dando spazio all’ascolto degli altri, che sono lì invece per ascoltare lei. Una partecipazione attiva, com’è Madame, che ci ha ricordato (e dimostrato) perché è una delle grandi promesse dei nostri anni.

Le immagini sono a cura di © Valerio Sablone

Seguici su Google News

Adv

Related Articles

Back to top button