Cinema

“Maledetto il giorno che t’ho incontrato”, stasera in tv Carlo Verdone e Margherita Buy tra Cornovaglia e psicofarmaci

Uscito nel 1992, il film “Maledetto il giorno che t’ho incontrato” è scritto, diretto e vede come attore protagonista Carlo Verdone. La pellicola si pone in mezzo tra “Stasera a casa di Alice” (1990) e “A lupo a lupo” (1992), anch’essi diretti e interpretati dall’attore romano. Il film ha vinto cinque David di Donatello (1992) per migliore sceneggiatura, miglior attore protagonista, miglior attrice non protagonista, miglior fotografia e miglior montaggio.

Trama del film “Maledetto il giorno che t’ho incontrato”

Bernardo Arbusti (Carlo Verdone), un critico musicale nato a Roma ma che si è trasferito a Milano, sta scrivendo la biografia su Jimy Hendrix. Il critico è talmente preso dal suo lavoro che trascura la fidanzata Adriana (Elisabetta Pozzi), la quale lo abbandona. La rottura con la sua fidanzata provocherà in Bernardo una forte depressione che lo porterà dallo psicanalista Ludwig Altieri (Alexis Meneloff). Dallo psicanalista però ci va anche l’attrice nevrotica Camilla (Margherita Buy), innamorata proprio di Ludwig. Bernardo e Camilla si conosceranno e stringeranno una relazione bizzarra, fatta di litigi, aiuti e reciproche confidenze sulle proprie nevrosi. Il tutto, passo dopo passo, sfocerà in un qualcosa di ben più profondo.

Come molti film di Carlo Verdone, anche “Maledetto il giorno che t’ho incontrato” è una commedia agro-dolce, dove le relazioni interpersonali sono bizzarre e profonde al tempo stesso, dando un’ulteriore pathos al racconto. La pellicola vede anche il cameo del musicista e recensore musicale Richard Benson nel ruolo di sé stesso, egli interpreta il ruolo del conduttore della trasmissione Jukebox all’idrogeno.

Il film andrà in onda stasera alle 21 su Cine34.

Jacky Debach

Seguici su

Facebook, InstagramMetròLa Rivista Metropolitan Magazine

Back to top button