Cronaca

Maltempo in Sicilia: allerta rossa per l’uragano Apollo

Peggiora il maltempo in Sicilia. I cittadini sono barricati in casa in attesa dell’arrivo dell’uragano Apollo. Città blindate e deserte, con scuole, negozi ed uffici chiusi.

Maltempo in Sicilia: la situazione delle ultime ore

In queste ore l’uragano Apollo sta raggiungendo le coste della Sicilia sud orientale. Le maggiori criticità si registrano in Provincia di Siracusa, dove la pioggia non si ferma e molte strade sono già allagate. Sono numerose le strade interrotte, sia nel siracusano che nella città di Siracusa. Un torrente è esondato isolando una famiglia: necessario l’intervento della Protezione Civile con un gommone. Nell’ospedale di Avola si sono registrate delle infiltrazioni di acqua piovana. Si segnalando diversi alberi caduti e cartelloni divelti.

A causa dell’allerta rossa sono stari interrotti i collegamenti tra Catania e Siracusa e la tratta Siracusa-Modica-Gela. Interrotti anche i collegamenti ferroviari, che dovrebbero riprendere alle 13. L’allerta rossa è scattata con l’avvicinarsi dell’uragano Apollo che si avvicina sempre più alla parte nord della provincia di Siracusa. Il capo di dipartimento della Protezione Civile regionale, Salvo Cocina, ha riferito che sono state fatte ulteriori richieste di soccorso per il siracusano.

Il medicane, l’uragano Apollo: cosa ci si aspetta

Il Medicane, ovvero il “Mediterranean Hurricane” in arrivo in Sicilia, è stato ribattezzato Apollo dal consorzio nato nel programma europeo Storm Naming. Si tratta di un fenomeno meteorologico tipico del Mediterraneo, che ha caratteristiche simili a quelle dei cicloni tropicali. I meteorologi si attendono venti a 120 chilometri all’ora e onde di 4-5 metri sulle coste di Sicilia e Calabria. In Italia l’ultimo medicane è stato il ciclone Numa che nel 2017 ha colpito le coste del Salento.

Secondo le previsioni l’uragano non effettuerà il landfall, cioè il suo occhio non dovrebbe impattare direttamente con la terra ferma. Per tutta la giornata sono previsti rovesci intensi e nubifragi sulle coste orientali dell’isola. Le province più colpite sono Siracusa e Catania, dove saranno possibili delle criticità idro-geologiche. Dal tardo pomeriggio le piogge interesseranno anche la Calabria Ionica.

Seguici anche su Facebook e Instagram

Back to top button