Cinema

“Mamma ho riperso l’aereo”: un classico di Natale per famiglie lontane

Bentornati su Around the Tree! Il film che stiamo per trattare ha fatto compagnia ai nostri Natali per anni e anni, perché non rivederlo ancora una volta? Sicuramente ci restituirà quel pizzico di magia in più con cui vedevamo il Natale da bambini. E soprattutto, potremmo dare una rinfrescata a come prenderci cura della nostra casa da soli in modo assolutamente impeccabile. Ecco a voi “Mamma ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York“, un classico della commedia per famiglie che ha segnato generazioni di ex bambini nonché pellicola natalizia per eccellenza.

Smarrirsi nella Grande Mela

"Mamma ho riperso l'aereo, mi sono smarrito a New York", Macaulay Culkin, 1992 - © 20th Century Fox Film Corp
“Mamma ho riperso l’aereo, mi sono smarrito a New York”, Macaulay Culkin, 1992© 20th Century Fox Film Corp

Non è Natale senza le avventure del piccolo e geniale Kevin! Questa volta, però, riesce sì a prendere l’aereo, finendo tuttavia per atterrare nella capitale del mondo, New York City, con le case illuminate a festa, invece che in Florida come tutti gli altri parenti. Nella Grande Mela il bambino, munito della carta di credito del padre, si trova con un mucchio di soldi a sua disposizione e si rifugia così presso il prestigioso Hotel Plaza. Ma Kevin (Macaulay Culkin) non resterà a lungo da solo, in città ci sono i due ladri pasticcioni: Harry (Joe Pesci) e Marv (Daniel Stern), ancora scottati dall’ultimo incontro con la piccola peste.

Un Natale al Plaza Hotel

Micaulay Cukin alias Kevin McCallister al Plaza Hotel - gif: web
Micaulay Cukin alias Kevin McCallister al Plaza Hotel – gif: web

Tra le varie location spicca sicuramente il Plaza, lo storico albergo di New York. Qui, tra bagni in piscina, cibo in gran quantità e relax in una camera super lussuosa, Kevin, si dà alla pazza gioia. Toccando tutte le tappe di diritto che in un viaggio nella Grande Mela non puoi assolutamente perderti, Kevin, dà il via alle sue vacanze di lusso fra alberi di Natale e vetrine illuminate, passando per Central Park, Rockefeller Center, fino al Duncan’s Toy Chest, senza farsi mancare indubbiamente il servizio in camera di gran classe: gustare un bel gelatone in stile Plaza.

Salve sono Peter McCallister senior. Vorrei prenotare una stanza prego. Con un letto molto grande, un televisore e uno di quei piccoli frigoriferi che si aprono con la chiave. Carta di credito? Ma certo!

Duncan’s Toy Chest: le tortorelle simbolo di amicizia e amore

"Mamma ho riperso l'aereo ", Duncan's Toy Chest - © 20th Century Fox
“Mamma ho riperso l’aereo “, Duncan’s Toy Chest – © 20th Century Fox

Tra le tante vetrine della città, Kevin, è affascinato da quelle dell’enorme emporio di giocattoli Duncan, dove lascia una offerta per l’ospedale dei bambini poveri, e dove i due ladri evasi, stanno organizzando un colpo. Intanto il gentiluomo al bancone, dona al piccolo le due tortorelle segno di amicizia e amore:

Le tortore sono simbolo di amicizia e di amore così finché ognuno di voi avrà la sua tortorella resterete amici per la vita

La vita non aspetta

Kevin al Central Park - Photo Credits: web
Kevin al Central Park – Photo Credits: web

L’incontro di Kevin con la signora dei piccioni presso Central Park, scalda il cuore e fa riflettere molto sull’amore e sul senso della vita, che non deve essere mai sprecata, come afferma lo stesso Kevin all’anziana signora senzatetto, donandole una tortorella in segno di amicizia:

Una volta avevo un bel paio di pattini a rotelle e pensavo che se li avessi messi li avrei rotti, così li ho tenuti nella scatola, e sa cosa è successo? I piedi sono cresciuti e non li ho mai usati! Se uno il cuore non lo usa, che differenza fa se si rompe? Se uno se lo tiene per sé, forse fa la fine dei miei pattini a rotelle: quando uno si decide a usarli è troppo tardi! Bisogna correre il rischio, non c’è niente da perdere!

Mamma ho riperso l’aereo: la famiglia è per sempre

"Mamma ho riperso l'aereo", famiglia McCallister - © tutti i diritti riservati
“Mamma ho riperso l’aereo”, famiglia McCallister – © tutti i diritti riservati

La pellicola, è un esempio al limite come il sogno di Kevin McCallister di disfarsi della propria famiglia. Al tempo stesso, il piccolo vorrebbe non aver mai dovuto ricorrere a questo sogno, desiderando indietro la madre per la vigilia di Natale, in cambio di qualsiasi altro regalo, perché la famiglia rimane pur sempre famiglia.

La mamma di Kevin, e i parenti vengono così a sapere che il figlio si trova a New York; la madre lo va a cercare di fronte al più grande albero di Natale della città, trovandolo al Rockefeller Center, e si riconciliano, passando la notte della vigilia all’Hotel Plaza come ospiti. “Mamma ho riperso l’aereo“, è commovente, divertente e pieno di ogni sorta di allegria natalizia che ha fatto la storia del genere.

Around the Tree ti aspetta giovedì prossimo 17 dicembre alle 18:00 con un nuovo film adatto a tutta la famiglia, ricco di emozioni e tanto spirito natalizio!

Segui Metropolitan Cinema, per rimanere sempre aggiornato su tutto ciò che riguarda la Settima Arte e tutta la redazione del Metropolitan Magazine. Ci trovi su Facebook e Instagram!

Rubrica a cura di Giuliana Aglio

Adv
Adv

Giuliana Aglio

Laureanda in Scienze Politiche delle Relazioni Internazionali e Diplomatiche: Storia, Cultura, Mondo, Attualità, presso Unict. Amante della fotografia e della Settima Arte visionaria, come testimonianza storica d'impegno civile e documentaria, costantemente ispirata dal naturalista David Attenborough e da registi del calibro di Steven Spielberg, Martin Scorsese, Chris Columbus, Taika Waititi, Todd Phillips, Guillermo del Toro, Christopher Nolan e Denis Villeneuve. Innamorata dei Musical quali "The Greatest Showman" e del tanto acclamato "A Star is Born". Aspirando alla carriera da regista/giornalista continuerò ad emozionarmi non smettendo mai di sognare attraverso l'inspiegabile piacere che il cinema regala con la "magia" capace di rendere meravigliose le cose ordinarie e la "bellezza" di spingerci dove non ci sono confini e orizzonti.
Adv
Back to top button