Mammuth: tutto facile contro il Tivoli

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Sul campo del Civitavecchia i giallorossi si impongono contro il fanalino di coda Tivoli

“Stai attento che le vittorie non portino il seme di future sconfitte.”

Martina Massa dei Mammuth Roma, in panchina con i compagni © 2018 Rita Foldi Photo

Non vedevamo l’ora di tornare in pista per provare a cancellare subito la sconfitta subìta la scorsa settimana: la squadra si era rimessa immediatamente a lavoro per cercare di correggere là dove precedentemente si era sbagliato. Forse la gara di sabato contro il Tivoli, terminata 14-1 a favore dei Mammuth è stato un banco di prova fin troppo facile, ma la formazione giallorossa non voleva sottovalutare l’impegno e così è stato: le tre linee scese in pista hanno dimostrato concentrazione ed ordine. Talvolta le gare facili nascondono delle insidie, si può incappare in azioni egoistiche e solitarie atte solo ad appagare una gloria personale, ma i Mammuth hanno impostato un gioco corale che ha messo tutti i componenti della squadra in condizione di giocare al meglio ed andare al tiro.

Era importante vedere come avrebbero risposto i ragazzi di Coach Ingrao e, nonostante alcune assenze, ma con la gioia di rivedere temporaneamente in maglia giallorossa Andrea Arcese, possiamo dire di essere soddisfatti. Tutto ciò che era stato chiesto durante la settimana ha trovato riscontro nei cinquanta minuti di gara, nei quali non era importante il risultato di per sé (certo i tre punti erano utilissimi ai fini della classifica dato che bisognava mantenere ben saldo il secondo posto), ma era fondamentale il comportamento che avrebbero assunto i giocatori. Unico neo lo sfortunoso autogoal che ha portato l’unica rete degli avversari, ma sono cose che possono capitare.

Tommaso Quaglieri autore di uno dei 14 goal , ride con i compagni © 2018 Rita Foldi Photo

Archiviata anche questa gara, la prima del girone di ritorno, la mente va all’impegno casalingo di sabato 10 febbraio quando al Palamunicipio arriveranno i Panthers Velletri. Gara sicuramene più impegnativa e da non sottovalutare: la squadra dei Castelli Romani infatti è attualmente al terzo posto ed è forse la sorpresa di questa prima fase. All’andata stupirono i Mammuth vincendo inaspettatamente – ma con merito; questa volta l’impegno dovrà essere massimo cercando di mantenere gli occhi sull’obiettivo: i tre punti.

Noi terremo bene a mente anche le parole del saggio pastore americano Ralph Washington Sockman, e non vogliamo crogiolarci per una vittoria abbassando la soglia di concentrazione. Sappiamo benissimo che nessuno va sottovalutato ma allo stesso tempo che la differenza tra una vittoria ed una sconfitta passa anche dalle nostre azioni.