Musica

Måneskin sempre più internazionali: saranno tra i presentatori ai Grammy

I Måneskin hanno contribuito a presentare i Grammy Awards, sul palco però solo Damiano, Ethan e Thomas

La presenza ai Grammy Awards dei Måneskin è un’ulteriore conferma della loro ascesa negli USA

Maneskin sempre più internazionali. Dagli American Music Awards di domenica notte ai Grammy Awards. La band italiana è stata scelta per presentare insieme ad altri big della musica, le candidature per il più prestigioso riconoscimento in ambito musicale, i Grammy. “Siamo entusiasti di essere tra i presentatori”, hanno scritto su Twitter poche ore prima. 

Alla presentazione solo Damiano, in giacca nera, Ethan e Thomas, l’uno in giacca e l’altro in pantaloni a quadrati gialli e neri, senza Victoria. I Maneskin hanno annunciato le nomination per le categorie di Best Orchestral Performance, Best Opera Recording, Choral Performance, Best Chamber Music e Clasical Instrumental Solo. 

Premiazioni, candidature e record

La sorpresa di questi Grammy Awards è Jon Batiste, che a Los Angeles incassa 11 candidature. L’artista, presente ogni sera al ‘The late show’ con la sua band ‘Stay human’, è in corsa con ‘We are’ nella categoria album dell’anno e con ‘Freedom’ come record dell’anno. È inoltre candidato per diversi altri generi tra cui r&b, jazz, american roots music, classical e music video.

A distanza di tre candidature ci sono Justin Bieber, Doja Cat e H.e.r. con otto nomination mentre Billie Eilish e Olivia Rodrigo ne hanno totalizzate sette. Sorpresa anche per The weeknd con tre candidature, nonostante avesse dichiarato che non avrebbe più partecipato dopo le accuse di corruzione contro la Recording Academy, l’ente che organizza i Grammy. Gli altri candidati per l’album dell’anno sono ‘Justice’ di Bieber, ‘Happier than ever’ di Billie Eilish, ‘Donda‘ di Kanye West, ‘Love for sale’ di Tony Bennett & Lady Gaga, ‘Sour’ di Olivia rodrigo, ‘Evermore’ di Taylor swift e ‘Montero’ del rapper Lil Nas X.

Come ‘record dell’anno’, ci sono ‘i Get a kick out of you’ di Bennett & Gaga’, ‘I still have faith in you’ degli Abba, ‘Peaches’ di Bieber, ‘Right on time’ di Brandi Carlile, ‘Kiss me more’ di Doja cats, ‘Montero (call me by your name)’ di Lil Nas X, ‘Drivers license’ di Rodrigo, ‘Happier than ever’ di Eilish e ‘Leave the door open’ di Silk Sonic.

Segui Metropolitan Magazine su Facebook

Adv
Adv
Adv
Back to top button