Attualità

Non solo Coronavirus: perché è importante la manutenzione degli ascensori

Il Coronavirus ha fatto luce su un argomento importante: la manutenzione degli impianti e la sanificazioni degli ambienti.
In ogni settore e in ogni spazio pubblico, sono stati necessari dei protocolli ad hoc per limitare la diffusione del virus e assicurare l’igienizzazione degli ambienti.
La manutenzione è però un’attività obbligatoria in ogni circostanza e va effettuata periodicamente, come nel caso degli ascensori, che sono un impianto di utilità importantissimo, visto che garantiscono gli accessi ad abitazioni a più livelli e sono indispensabili per il superamento delle barriere architettoniche in presenza di inquilini disabili.
Ci sono delle norme chiare sulle azioni da compiere per mantenere sicuri, funzionanti e sanificati gli ascensori e il consiglio importante è quello di affidarsi alla miglior ditta di ascensori a Roma per essere certi di avere un piano di cura degli spazi che sia in linea con le disposizioni legislative.
Il manutentore infatti dev’essere qualificato per eseguire tutte le verifiche del caso e organizzare una programmazione specifica annuale per gli ascensori di cui si occupa.

Cosa prevede la normativa

La normativa di riferimento per la manutenzione degli ascensori è l’articolo 15 del DPR n.162/99. Tra le disposizioni compare l’obbligo di affidare la manutenzione degli ascensori a un’azienda specializzata o a un professionista abilitato, al fine di poterne approvare l’utilizzo.
In materia di sicurezza invece bisogna fa riferimento alla norma UNIEN 81-1&2 che sancisce il rispetto dell’emendamento A3 in materia di conformità delle macchine. Tale norma assicura che il mezzo non si muova nel caso in cui le porte non siano ben chiuse e non sia tutto a posto e tutela in pieno tutte le persone che usufruiscono del servizio.
Nel piano annuale di controllo dell’ascensore, le verifiche periodiche vanno svolte ogni sei mesi e ogni due anni è necessaria la verifica da parte dell’Asl. Nel caso dei condomini è il responsabile della sicurezza a concordare un calendario preciso delle visite di controllo ed ha l’obbligo di segnalare eventuali criticità e malfunzionamenti prevedendo controllo straordinari.Tutte le azioni che si compiono in materia di manutenzione degli ascensori vanno raccolte in un libretto, creando così uno storico degli interventi.

Importanza della prevenzione

Come per ogni servizio che riguarda la sicurezza e la serenità della persona, oltra le rispetto delle leggi in materia, è fondamentale la prevenzione. Oltre agli interventi stabiliti per legge, consigliamo quindi la calendarizzazione di visite preventive, con la finalità di avere sempre sotto controllo il corretto funzionamento delle porte, delle serrature, delle funi e di tutto il comparto macchine. La frequenza di questo tipo di interventi dipende dalla grandezza dell’ascensore, dalla sua età e dall’utilizzo. Se infatti ci troviamo in un grande condominio o in una struttura storica, condizione quest’ultima molto comune nella capitale, l’ascensore ha un utilizzo costante e con tanta movimentazione di persone e quindi capiamo bene che è imprescindibile un controllo sia sugli impianti sia sull’igiene. Sta all’amministratore prevedere questo calendario parallelo di interventi, che ha l’obiettivo di evitare spiacevoli inconvenienti, come la sospensione momentanea del servizio, o ancora peggio scongiurare un pericoloso blocco dell’ascensore in corsa.

Back to top button