Motomondiale

Marc Marquez è ricomparso in pubblico sulla pista di Rufea

Venerdì mattina Marc Marquez è ricomparso in pubblico, a meno di un mese dall’incidente con la moto di enduro. Ha saltato le ultime due gare della stagione MotoGP e i test di Jerez perché affetto da diplopia, ma all’Allianz Junior Moto Camp sulla pista di Rufean non è voluto mancare. Niente moto per l’otto volte iridato, ma sorrisi e consigli teorici. Alla pratica ci ha pensato il fratello Alex insieme a José Luis Martínez e José Luis Carrión.

Nessuna dichiarazione da parte del fuoriclasse di Cervera. nessuna novità sullo stato di salute. Resta in attesa della prossima visita prima di Natale, dove i medici accerteranno se servirà un intervento chirurgico. Il desiderio di Marc Marquez, del team e di tutti i fan è rivederlo in sella alla RC-V a febbraio, in occasione del primo test MotoGP 2022. “È un infortunio che ha bisogno di tempo, bisogna vedere come si evolve fino a Natale, questo è il termine che ha dato il medico – ribadisce Alex Marquez -. È già successo una volta, devi vedere se sta migliorando e poi prendi una decisione. Fino ad allora serve pazienza“.

Il ritorno di Marc a Sepang sarebbe fondamentale anche per HRC che necessita dei suoi feedback per allestire la moto 2022. “Sarà importante per lui, ma anche per noi e per la Honda avere il suo riferimento. Non ho considerato la possibilità che non ci sia“, ha aggiunto Alex in un’intervista a ‘Marca’. Spero che i quattro piloti Honda possano partire con le stesse armi e poter fare un passo avanti“.

Ancora una volta, come nel corso della stagione MotoGP 2020 e all’inizio del 2021, il minore dei fratelli Marquez si ritrova a dover parlare di Marc… “Non mi dispiace parlare di lui, è normale. Non mi dispiace essere paragonato a lui… I confronti sono odiosi, ogni pilota è diverso, ha bisogno del suo tempo specifico e devi sapere come separare le due cose“.

Back to top button