Massimo Ranieri, chi era la moglie Franca Sebastiani: “È stato un grande dolore, l’ho amata alla follia”

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

La moglie di Massimo Ranieri si chiamava Franca Sebastiani e purtroppo è venuta a mancare alcuni anni fa. Sembrerebbe che i due fossero piuttosto innamorati l’uno dell’altra e legati da un forte sentimento da tanti anni. La loro però è stata una storia piuttosto turbolenta e tormentata, soprattutto dopo la nascita della figlia Cristiana avvenuta nel 1971.

Massimo Ranieri, chi era Franca Sebastiani

Massimo Ranieri è stato sposato per diversi anni con Franca Sebastiani una nota scrittrice giornalista e cantante conosciuta nel mondo dello spettacolo con il nome Franchina. Pare che i due siano stati insieme dagli anni 60 e già all’epoca sul loro conto pare se ne dicessero di tutti i colori. La storia purtroppo ha iniziato a vacillare quando il cantante napoletano ha deciso di non riconoscere la figlia per evitare di compromettere la sua carriera. Ad ogni modo, è stato poi nel 1995 che Massimo ha voluto riconoscere la figlia Cristiana come sua figlia. Quest’ultima nonostante sia stata ripudiata per tanti anni dal padre, è cresciuta con grandi valori e soprattutto con un carattere davvero straordinario.

A Massimo Ranieri però, come spiega CheNews.it, la donna dedicò parole importanti, come una ultima dedica: “Se chiudo gli occhi rivedo il viso di ragazzino di Massimo e risento il calore del suo abbraccio. Oggi non ho paura di morire, ciò che ho provato per Massimo rivive in me in una forma pura e profonda e mi sostiene, nonostante tutto”, aveva detto rivolgendosi all’artista napoletano. “Una delle gioie più grandi è stata quando nel 1995 Massimo ha deciso di riconoscere pubblicamente nostra figlia Cristiana”, raccontò ancora.

Aveva anche sostenuto di aver scritto un libro di memorie. Si tratta di un’autobiografia che doveva essere anche testimonianza dell’amore e dell’affetto per Massimo Ranieri. Il titolo di quel libro era anche eloquente: “Rose rosse per te. Quando tutto ebbe inizio”.