Cinema

Matteo Garrone, il via alle riprese del suo nuovo film

Il regista Matteo Garrone, celebre per Gomorra, Dogman e Pinocchio, batte il primo ciack per le riprese del suo nuovo attesissimo film in Senegal. “Io capitano” è il titolo della nuova produzione che racconta in chiave omerica le avventure di due ragazzi immigrati che intraprendono un lungo viaggio tra deserto e mare, per approdare in una nuova realtà.

Matteo Garrone, una fiaba omerica che racconta il difficile viaggio di due ragazzi immigrati

Sono ufficialmente iniziate le riprese di “Io Capitano”, il nuovo film diretto da Matteo Garrone. La produzione ha battuto il primo ciack a Dakar, in Senegal, dove inizia il racconto del viaggio che due ragazzi intraprendono per emigrare alla ricerca di serenità in Europa. La vicenda scritta e diretta da Garrone verrà narrata come una fiaba omerica e vedrà protagonisti Seydou e Moussa (Seydou Sarr e Moustapha Fall) che come Ulisse nell’Odissea, sfidano le insidie del deserto, i pericoli del mare e le controversie dell’essere umano.

La storia di “Io Capitano” prende ispirazione da alcuni racconti di ragazzi che hanno veramente compiuto questo viaggio per raggiungere l’Europa, tra loro ci sono Kouassi Pli Adama Mamadou, Arnaud Zohin, Amara Fofana, Brhane Tareke e Siaka Doumbia. Ognuno di loro ha portato un pezzetto delle loro storie vere nel film. Ed è proprio da loro che Matteo Garrone, Massimo Gaudioso, Massimo Ceccherini e Andrea Tagliaferri hanno iniziato la stesura di questa nuova sceneggiatura.

La produzione italo-belga e le riprese di “Io Capitano”

La pellicola è una co-produzione italo-belga, tra i produttori italiani vediamo Archimede assieme a Rai Cinema, mentre la produzione belga è affidata a Tarantula e Pathé. Le vendite internazionali sono assegnate a Pathé International. Le riprese, iniziate da pochi giorni, avranno una durata totale di 13 settimane e si svolgeranno non solo in Senegal, ma anche in Marocco e in Italia.

Camilla Tecchio

Seguici su Instagram

Back to top button