Formula 1

Max Verstappen critico con il GP Miami: “La pista è da migliorare”

Adv

Sempre sincero Max Verstappen nella sue esternazioni. Il pilota di Red Bull, vincitore dell’ultimo Gran Premio della Formula 1, si è espresso piuttosto negativamente sulla pista di Miami. Secondo l’asso olandese, che attualmente rincorre Charles Leclerc nella graduatoria dedicata ai piloti, la pista andrebbe perfezionata in diverse aree. Ecco cosa ha detto il campione del mondo in merito alle possibili migliorie del tracciato statunitense.

Le parole di Max Verstappen di Red Bull

Penso che la pista possa essere perfezionata in alcune aree – ha affermato Max Verstappen, pilota campione del mondo di Red Bull – ad esempio, il settore 2 potrebbe essere più scorrevole e veloce per una vettura, con la chicane della curva 14 e 15 che, allo stato attuale, sembra troppo complicata da affrontare – le parole dell’olandese riportate da formulapassion.it –. Se fossimo al volante di un go-kart sarebbe bella da affrontare, ma non con una F1. Nei primi quattro giri che ho affrontato venerdì, nel percorrere il cordolo la mia testa è rimbalzata da sinistra a destra cinque o sei volte, facendo anche male. Di conseguenza, andrebbe cambiato il layout del cordolo, in modo che possa rendere la pista più bella da percorrere in quel punto. Con questa generazione di auto, larghe e pesanti, le vetture tendono a rimbalzare molto in quella chicane e c’è bisogno di una certa dose di fortuna per passare. Siamo già entrati in contatto con la FOM e con Ross Brawn al fine di poter effettuare le modifiche in quel punto per risolvere il problema“.

Related Articles

Back to top button