Formula 1

Max Verstappen: “Il mio sogno era essere campione del mondo”

Max Verstappen ha parlato del Mondiale vinto all’ultima gara ad Abu Dhabi. Il duello con Lewis Hamilton ha emozionato tutti gli appassionati fino all’ultimo giro. Adesso è stato raggiunto un grandissimo traguardo dall’olandese, che però non si fermerà qui. Ecco come ha parlato.

Le parole di Max Verstappen

La scorsa settimana il pilota olandese si era espresso in merito al significato di questo titolo ed eventualmente dei successivi:

Ovviamente continuerò a spingere dato che sarò in pista in Formula 1 ancora per degli anni. È bello essere il Campione, ma penso di più al lungo viaggio che ho fatto per arrivare fin qui, a tutte le ore passate a lavorare con mio padre. La stagione è stata stancante e complicata, ma è fantastico aver raggiunto il mio obiettivo. Spero di potercela fare ancora tante altre volte. Hamilton? La battaglia con Lewis è stata incredibile, e lui è uno dei piloti più forti della storia della Formula 1. Ci siamo spinti l’un l’altro al limite, talvolta anche oltre il limite. Alla fine, però, penso che possiamo guardarci negli occhi e rispettarci, il che credo che sia davvero importante. Io dispiaciuto per lui? No. Di certo non sarà contento ma queste sono le corse e anche lui ha vinto un titolo all’ultimo giro in Brasile nel 2008. Potrà riprovarci l’anno prossimo, non vedo perché dovrebbe ritirarsi“.

Ecco come ha parlato Max Verstappen riguardo al titolo vinto e alle prospettive del prossimo anno, ai microfoni degli austriaci di Servus TV e riprendendo proprio il discorso di cui sopra:

Quando penso alla prima gara del prossimo anno, voglio vincerla. Se avrò a disposizione una vettura veloce, lo farò. Magari con due o tre gare di anticipo. (…) Che effetto avrà su di me il titolo vinto? Difficile da dire ora, ovviamente dopo aver vinto il campionato mi sono un po’ rilassato. Il mio sogno era quello di essere campione del mondo, tutto quello che verrà da ora in poi sarà un bonus“.

Francesco Ricapito

Seguici su Metropolitan Magazine

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Back to top button