Mertens, campione dal cuore d’oro: 12mila all’ex compagno Nesu

Un’amicizia che continua a crescere (e ad essere coltivata) anche a distanza. Dries Mertens e Mihai Nesu si sono conosciuti in Olanda: i due, infatti, erano compagni di squadra all’Utrecht, club di Eredivisie. Un incidente, però, ha spezzato il sogno del giocatore romeno, mentre il belga ha continuato la sua scintillante carriera diventando perno del PSV e, successivamente, del Napoli. Con i partenopei, oltretutto, “Ciro” ha staccato un importante record diventando il capocannoniere più prolifico nella storia dei campani. Nonostante le luci della ribalta, però, il sentimento d’amicizia che lo lega allo sfortunato amico è rimasto intatto e saldo. Il numero quattordici degli “Azzurri” ha inviato un assegno da 12mila euro per la fondazione creata da Mihai Nesu, dimostrando, ancora una volta, una grandissima umanità.

mertens-nesu

L’assegno di Mertens all’amico Nesu

La somma di denaro è stata inviata alla “Mihai Nesu Fondation“, fondazione creata dall’ex calciatore romeno, attraverso attraverso l’Associazione “Just Children Onlus” di Pomigliano d’Arco. L’assegno, come specificato, è di 12mila euro. Questa cifra sarà necessaria per finanziare la costruzione di un campo di calcio che verrà realizzato all’interno di un complesso di recupero della fondazione. Mihai Nesu, nato in Romania ma stabilizzatosi in Olanda, ha dovuto smettere di giocare a calcio dopo il bruttissimo incidente in allenamento che lo ha costretto a vivere su una sedia a rotelle.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA