InfoGeek

Mettere il proprio computer al sicuro dagli attacchi esterni, i nostri consigli

Navigare sul web è diventato naturale e semplice come respirare, ma le insidie che si nascondono nelle nostre connessioni sono infide e non sempre evidenti per tutti. Per questo la navigazione protetta deve sempre essere una priorità quando usufruiamo di qualsiasi servizio online.

Da qualche anno a questa parte, i riflettori sono puntati sulla tutela dei dati personali, costantemente sotto attacco da parte di esterni che ne vendono e comprano a nostra insaputa.

Che siano email di spam, possibili truffe, principi nigeriani, amazon che non vuole rilasciare la tua spedizione o una vincita di somme in denaro da una lotteria mai giocata, non c’è da fidarsi! Queste strane presenze del nostro inbox sono il sintomo che la vostra email è girata altrove senza che voi lo sappiate e che qualcuno vi vuole come vittime di phishing.

Pixabay

Gli strumenti più utilizzati per la protezione

Tutelare il vostro computer da attacchi esterni è molto importante per assicurarvi una protezione di dati a prova di proiettile, e per farlo dovete prendere le precauzioni necessarie ed installare degli strumenti efficaci.

L’antivirus è il primo baluardo della vostra difesa, non averlo significa esporsi a qualunque pioggia torrenziale senza ombrello e a piedi nudi; segue poi l’integrazione di una VPN che maschera i vostri dati personali e li rende illeggibili per chiunque voglia accedervi.

Ci sono moltissimi antivirus efficaci, ma non sperate in una copertura a 360° completamente gratuita. Se non avete intenzione di spendere, Avast propone un servizio decente ma che copre solo lo stretto indispensabile e non comprende gli importanti componenti anti-malware

che respingono l’infiltrazione di cookie dannosi all’interno del PC.

Investire su un antivirus è un vantaggio a lungo termine che con una licenza pagata annualmente, va a blindare la macchina su cui dipendete per il vostro divertimento e lavoro.

Le vostre azioni contano

Nella nostra esperienza, l’utente e come si comporta fa la differenza in questa lotta contro i cyber criminali, ecco due regole d’oro per voi:

  • Fate molta attenzione al sito che visitate: ci capita molto spesso di fare ricerca nel web e finire su siti sconosciuti per trovare le informazioni che cerchiamo, ma non è detto che siano sicuri. Come fare a distinguerli? Se approdate su un indirizzo web che comincia per https, siete nel posto giusto, la s alla fine del prefisso indica che questo sito è coperto da crittografia di protezione e che la connessione è sicura. Al contrario un semplice http non è protetto da questo genere di crittografia ed è quindi da evitare.
  • Prendete nota dei cookies che accettate: molti non sanno cosa siano in realtà, ma questi cookies presenti ovunque sono implementati nei siti web per collezionare dati personali per scopi spesso pubblicitari. I cookies non sono illegali, anzi sono regolati dall’European Data Collection Board (E.D.C.B.), ma non tutti sono necessari!

Pixabay

Bastano poche mosse

Avere un computer ben accessoriato e protetto da antivirus e VPN è il primo passo per la vostra sicurezza sul web, il resto del lavoro lo fate voi con il vostro buon senso. Buona navigazione in acque sempre sicure!

Back to top button