Cinema

Mezzo secolo per Ben Affleck, un mix vincente tra talento e fascino

Cinquant’anni per Ben Affleck. Età importante la sua, che fa da spartiacque nella vita di un uomo. L’attore statunitense arriva all’appuntamento in forma smagliante e in questo articolo ripercorriamo insieme la sua carriera ricca di successi cinematografici.

Da Will Hunting a Batman, Ben Affleck e i ruoli più iconici

Ben Affleck inizia la sua carriera da bambino con apparizioni pubblicitarie, ma sono i primi anni novanta quelli che lo portano al salto di qualità. Ancora ventenne entra a far parte del cast di Scuola d’onore e partecipa ad una puntata della fortunata serie Buffy l’Ammazza Vampiri. Neanche tre anni dopo è il turno della pellicola Generazione X, dove conosce il regista Kevin Smith che lo scrittura per collaborare in In cerca di Amy. Nello stesso anno è protagonista di Vivere Fino in fondo.

Si distingue in tutti i film, ma il vero salto di qualità avviene nel 1997 con Will Hunting – Genio ribelle, di cui è sceneggiatore insieme a Matt Demon. Il film ottiene, tra i vari riconoscimenti, il premio Oscar alla sceneggiatura.

Inizia per lui un momento d’oro in cui ottiene ruoli di prim’ordine in Armggeddon – Giudizio finale, Sheakespeare in Love, Pearl Harbor e molti altri successi.

Tuttavia durante i primi anni duemila la sua carriera ha un momentaneo declino. Alcuni suoi film non ingranano, e la critica sposta l’attenzione sulla sua vita privata piuttosto che sulle opere cui prende parte. Per tutto l’inizio del nuovo millennio la relazione tra Affleck e Jennifer Lopez diventa il focus primario per i suoi fans. Il momento no viene tuttavia spezzato dal film Hollywoodland , dove l’artista originario di Berkeley interpreta magistralmente la vita dell’attore George Reeves.

Nel 2007 inizia una carriera da regista che lo porta ad ottenere numerosi successi. Il film che lo tira fuori definitivamente dalle “sabbie mobili” della prima decade del nuovo millennio è  Argo, pellicola del 2012 incentrata sulla crisi degli ostaggi in Iraq del 1979 con cui ottiene l’Oscar come miglior film. Per Affleck è l’inizio di una nuova vita artistica.

Sempre nel 2012 eredita da Christian Bale il ruolo di Batman all’interno dell’universo DC, e realizza numerosi film in pochi anni nei panni dell’uomo pipistrello.

Da quel momento in poi la carriera del talentuoso attore non ha più smesso di avere successi, e tutt’ora possiamo trovarlo spesso in molti film, segno che per lui i declini sono sempre e solo momentanei.

Oltre che per la sua vita artistica, Ben Affleck è stato protagonista di numerosi flirt con attrici famose. Gwyneth Paltrow, Jennifer Lopez e Jennifer Garner sono state le tre donne più importanti della sua vita. Da quest’ultima ha avuto tre figli, salvo poi chiudere definitivamente la relazione per tornare con Jennifer Lopez, con cui è sposato nel 2021.

La vita di Ben Affleck è stata da sempre quella classica di un divo di Hollywood. Sono infatti stati molti i gossip su di lui, così come i successi e i momentanei declini artistici. Tuttavia egli ha sempre avuto la forza di rialzarsi e continuare la sua strada. Nomination e vittorie ai più importanti concorsi cinematografici sono piovuti su di lui, e la sensazione è che non voglia fermarsi.

E diciamolo, nessuno ha voglia che lo faccia

Andrea Pastore

Seguici su Google News

Back to top button