Cinema

Michele Placido, il grande attore e regista in cinque film cult

Adv

Compie oggi 76 anni Michele Placido. È uno degli attori e registi più rappresentativi del cinema italiano vincitore di un Orso d’argento a Berlino e di quattro David di Donatello. È attualmente il presidente del Teatro Comunale di Ferrara

“A quattordici anni quando camminavo per il mio paese, lo facevo come se ci fosse una cinepresa dietro a me”

Queste parole dimostrano come Michele Placido abbia sempre avuto la vocazione per lo spettacolo. Un amore che gli fece abbandonare la scelta iniziale fatta di diventare sacerdote come lo zio. Una passione coltivata lentamente quando a Roma era ancora in Polizia e poi esplosa con il successo a teatro. Infine l’arrivo al cinema e il grande successo con la televisione per il celebre ruolo del commissario Cattani nelle prime quattro stagioni della serie cultLa piovra”. Placido si è poi distino anche come regista realizzando alcuni film entrati di diritto nell’immaginario collettivo.

Cinque film cult di e con Michele Placido

Michele Placido in Giovanni Falcone, fonte Domenico Rizzo

Tra i diversi film interpretati e diretti da Michele Placido abbiamo scelto quelli che per noi sono i cinque più importanti. Iniziamo la nostra carrellata con “Ernesto” di Salvatore Samperi con cui Michele Placido fece la sua prima grande interpretazione cinematografica premiata con l’Orso d’argento a Berlino. Il noto attore pugliese è stato poi un perfetto giudice Falcone in “Giovanni Falcone” di Giuseppe Ferrara. Abbiamo detto che Placido si è distinto anche come regista.
Ricordiamo per questo “Un eroe borghese” sulla drammatica storia di Giorgio Ambrosoli dove non solo è interprete ma fa anche il suo grande esordio alla regia.

Un altro film che ha segnato la carriera registica di Placido è senza dubbio il bellissimo “Romanzo criminale” ispirato all’omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo sui fatti della banda della Magliana. Chiudiamo la nostra carrellata con il bellissimo “7 minuti” che racconta la storia di alcune operaie che devono accettare la riduzione o meno della pausa pranzo di 7 minuti.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.

Related Articles

Back to top button