Attualità

Migranti: ancora sbarchi sulle coste italiane

Sono ripresi sulle coste italiane, complice il miglioramento delle condizioni meteo, gli sbarchi di migranti. Tra ieri sera e questa mattina sono arrivate solo a Lampedusa, 356 persone.

Migranti, nuovi sbarchi anche in Puglia

Un’imbarcazione con a bordo circa 60 migranti è stata intercettata dalla Guardia di finanza al largo di Torre Pali, nel Capo di Leuca. Il barcone, un motopeschereccio, è stato scortato fino al porto di Gallipoli. 

Un altro barcone con a bordo 72  migranti è sbarcato nel pomeriggio al porto di Otranto da un’imbarcazione a vela intercettata al  largo di Marina di Novaglie, nel Capo di Leuca. I migranti sono per lo più di nazionalità curda, irachena e afgana. Durante le operazioni di soccorso in mare alle quali hanno partecipato motovedette della Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto, un migrante ha accusato un forte malore e a bordo di una motovedetta ed è stato portato a Tricase e poi in ambulanza in ospedale.

La posizione di un uomo rintracciato a terra nei pressi di Novaglie, è al vaglio degli inquirenti. È sospettato di essere lo scafista

350 migranti sbarcati a Porto Empedocle

Sono giunti a Porto Empedocle, a bordo della nave Dattilo della Guardia costiera, i 350 migranti soccorsi nella notte tra venerdì e sabato. Erano su un peschereccio a più di 70 miglia dalle coste siciliane.

I migranti, tra cui più di 40 minori, sono stati tratti in salvo a bordo delle motovedette e successivamente trasferiti sulla nave Dattilo. La Guardia costiera aveva soccorso anche un barcone in difficoltà con 70 migranti a bordo. Tutti sono stati tratti in salvo e portati ieri in sicurezza a Lampedusa dove ieri si sono registrati quattro sbarchi

Rintracciati anche a Trieste 45 migranti

La Polizia di Stato della Questura di Trieste ha rintracciato 45 migranti di nazionalità pakistana, bengalese, indiana, irachena e iraniana. Sono stati rintracciati in località Aquilinia e in via dell’Istria e accompagnati nella struttura della polizia di Frontiera a Fernetti. Sono in corso le identificazioni sanitarie e le procedure inerenti per la richiesta d’asilo.

375 su Sea Watch dopo nuovo soccorso: “Subito porto”

Al momento sulla nave dell’Ong ci sono 375 naufraghi che aspettano di poter sbarcare in un porto sicuro.

Nel corso della giornata SeaWatch4 ha soccorso 73 persone su un gommone in difficoltà. Poco prima, l’aereo da ricognizione #Seabird ha testimoniato il tentativo di intercettare il gommone da parte della guardia costiera libica. Le due motovedette libiche, poco dopo, si sono allontanate. 

In mattinata la Ong aveva tratto in salvo altre 102 persone. A bordo della nostra nave ci sono ancora 368 naufraghi che hanno bisogno di sbarcare al più presto in un porto sicuro. Così scrive su Twitter la Ong tedesca.

Adv
Adv
Adv
Back to top button